Educazione Artistica

  • Materia: Educazione Artistica
  • Visualizzato: 829 volte
  • Data: 2014-11-16
  • Autore: eliana ardizzone

Gustave Courbet

Biografia e opere principali di Gustave Courbet, pittore francese.

Vita di Gustave Courbet

Gustave Courbet, nato nel 1819, in Francia, si trasferì a Parigi nel 1840 per dedicarsi alla pittura. Coerente con le sue idee rivoluzionarie, partecipò alla comune di Parigi dove (1870) di cui fu delegato per le Belle Arti. Momento centrale della formazione pittorica fu l’attenta osservazione dei capolavori della pittura fiamminga, veneziana, olandese dei sc. XVI-XVII, che egli copiò dal museo del Louvre. Fu inoltre importante il viaggio che compì in Olanda nel 1874, per la profonda impressione che ricavò dalle opere di Rembrandt.
 

Caratteristiche delle opere di Courbet

Le prime opere nelle quali Coubert dichiara la nuova visione realistica sono di dimensioni tali che le figure vi acquistano la suggestiva misura della grandezza naturale, dipinge in questi quadri contadini e borghesi con un attenzione che capovolge quelle che sino allora potevano considerarsi una scena di genere in un quadro di storia. 
 

Gli Spaccapietre

Una delle opere più famose, Gli Spaccapietre, dipinta nel 1849 e conservata a Dresda, purtroppo oggi è andata perduta, perché distrutta durante la seconda guerra mondiale. Courbet per realizzarla fa molti studi e numerosi bozzetti preparatori, perché vuole studiare in fondo la realtà.

L’artista mette a nudo ogni minimo dettaglio: gli zoccoli vecchi e consumati, le calze bucate, le toppe sulla camicia, e poi gli strumenti di lavoro usati: la pala, i picconi, la pentola con il pane. Tutto nel quadro assume la stessa importanza visiva, il paesaggio sullo sfondo è spoglio, essenziale, e mette in risalto i due protagonisti che sembrano delle figure monumentali.

Le dimensioni monumentali dell’opera sono una provocazione di Courbet. Questa tela era sta criticata appunto per la grandezza, perché questo genere di rappresentazione definita volgare poteva essere accetta solo se dipinta in dimensioni ridotte. 

Questa come tante altre tele, è un’opera di denuncia che mette a fuoco i temi come la povertà, la precarietà della vita, il lavoro. Courbet propone opere dal carattere altamente sociale, ma anche allegoriche, i suoi protagonisti non sono personaggi di spicco della società, ma operai anonimi non considerati dall’alta società.