Grammatica

  • Materia: Grammatica
  • Visualizzato: 560 volte
  • Data: 2014-10-07
  • Autore: francesca robertiello

Il Pronome

Il pronome: introduzione generale e classificazione dei pronomi.

Il pronome è una parola che viene usata al posto del nome (ma anche un aggettivo, un verbo, un altro pronome, o un’intera frase) in un periodo articolato per evitare di creare fastidiose ripetizioni che lo appesantirebbero.

Esempio sui pronomi:

Giulia è andata a casa di Donatella e le ha chiesto se aveva intenzione di studiare con lei.

In questo esempio, “le” e “lei” sono pronomi.

Classificazione dei pronomi

Pronomi personali:

Sono i pronomi che rappresentano la persona che parla, che ascolta, oppure l'animale, la cosa o la persona di cui si parla. Essi sono: io, tu, egli, noi, voi, essi, lui, lei, loro, ecc.

Pronomi possessivi:

I pronomi possessivi servono a precisare a chi appartiene la cosa, l'animale o la paersona di cui si parla. Essi sono: mio, tuo, suo, nostro, vostro, loro, ecc.

Pronomi dimostrativi:

Gli aggettivi dimostrativi indicano la posizione di una persona, un animale o una cosa nello spazio, nel tempo o nel discorso, rispetto a chi parla. Essi sono: questo, codesto, quello, ecc.

Pronomi indefiniti:

Indicano cose o persone senza specificarne la quantità o la qualità. I pronomi indefiniti sono: molti, parecchi, taluni, ecc.

Pronomi relativi:

I pronomi relativi sostituiscono elementi della frase relazionando proposizioni diverse. Essi sono: chi, che, il quale, la quale, ecc.

Pronomi interrogativi ed esclamativi:

Servono a formulare domande o esclamazioni: chi?, che?, quale?, che!, ecc.