Geografia

  • Materia: Geografia
  • Visualizzato: 718 volte
  • Data: 2014-10-19
  • Autore: valeria nisticò

Le risorse e il lavoro: le fonti di energia

Si descrivono brevemente i tipi e le fonti di energia.

Le più importanti fonti di energia sono: 

  • il carbone
  • il petrolio
  • il gas naturale
  • i materiali radioattivi
  • l’acqua in movimento

In passato il prodotto energetico principale era il carbone, in questo secolo la sua importanza è andata diminuendo mentre è in aumento quella del petrolio utilizzato anche come carburante ma soprattutto per produrre energia elettrica insieme a carbone e uranio.

  • Dal carbone si ottiene il 25% del totale dell’energia consumata nel Mondo e le sue riserve sono molto abbondanti.
  • Accanto al carbone per la produzione di energia viene utilizzata la lignite che però ha un potere inferiore. Anche le riserve di lignite sono grandi mentre quelle di petrolio sono limitate, anche se vengono spesso ritrovati nuovi giacimenti.
  • Il metano viene sempre più sfruttato perché  è meno inquinante degli altri e perché le sue riserve sono in aumento.
  • Per la produzione di energia viene anche utilizzato l’uranio ma in misura minore dato che non se ne conoscono le produzioni e le riserve.

Tipi di energia

A seconda della fonte utilizzata possiamo distinguere diversi tipi di energia:

  • l’energia termoelettrica formata dalla combustione di carbone, lignite, petrolio, metano
  • l’energia termonucleare se il combustibile è un materiale radioattivo come uranio e torio
  • l’energia idroelettrica che viene formata con la caduta di masse d’acqua
  • l’energia geotermoelettrica formata utilizzando il calore interno della Terra
  • le energie alternative prodotte dallo sfruttamento del sole, dei venti, delle maree ecc..

Queste ultime non sostituiscono ma integrano la produzione complessiva perché sono presenti in piccole quantità.