Geografia

  • Materia: Geografia
  • Visualizzato: 2424 volte
  • Data: 2014-10-22
  • Autore: valeria nisticò

Le regioni a clima temperato

Si riassumono le caratteristiche fisiche delle regioni a clima temperato

Le regioni a clima temperato sono quelle poste tra i 30 e i 60 gradi di latitudine, nella zona compresa tra i tropici e i circoli polari.
Si riconoscono come regioni a clima temperato:

  • l’Europa
  • il Canada
  • l’Asia
  • la Cina
  • gli USA
  • la Patagonia
  • la Tasmania
  • l’Argentina 
  • la Nuova Zelanda
  • l’Australia
  • il Sudafrica

I climi temperati si distinguono per il fatto di avere due stagioni estreme, una calda, l’estate e una fredda, l’inverno, e due stagioni più miti: la primavera e l’autunno.
In base alla localizzazione delle terre a cui appartengono e alle caratteristiche temperature i climi temperati si dividono in:

  • continentale
  • mediterraneo
  • temperato
  • arido
  • oceanico

Il clima continentale interessa le aree interne dei continenti ed è diffuso soprattutto ma non solo in America settentrionale.

Tipici di questo clima sono gli inverni molto rigidi, caratterizzati dall’avere temperature quasi sempre al di sotto dello zero, forti nevicate ed estati caldissime con abbondanti precipitazioni.
La flora è rappresentata da foreste di conifere, popolate da numerosi carnivori, ungulati e orsi, tutti animali dotati di folta pelliccia, e dalle foreste di latifoglie.
Ci sono praterie e steppe.

Il clima mediterraneo è quello delle regioni che si affacciano sul Mar Mediterraneo, cioè Europa, Asia e Africa.
Qui l’estate ha clima secco e caldo mentre l’inverno ha venti freddi e umidi.
Le piogge sono presenti generalmente in autunno e in inverno.
La vegetazione è costituita da foreste di querce e dalla macchia mediterranea.

Il clima temperato arido si può ritrovare nei deserti interni a medie latitudini.
Gli inverni sono molto freddi e la temperatura scende di 20 gradi sotto lo zero, le estati, invece, sono caldissime.
La vegetazione, quindi, è povera.
La lontananza dal mare è causa dell’aridità di queste zone, dovuta anche alla presenza di molte catene montuose.

Il clima oceanico in Europa interessa il versante atlantico, in America caratterizza le coste del Pacifico, nell’emisfero australe comprende il Cile meridionale e la Nuova Zelanda.
Gli inverni risultano miti e le estati fresche, le piogge non sono abbondanti ma sono presenti in ogni stagione e persiste l’umidità per tutto l’anno.
La vegetazione è rappresentata da foreste di conifere e latifoglie e dalla brughiera.

In generale si può affermare che le regioni a clima temperato sono regioni propizie per lo sviluppo e la presenza di insediamenti umani a causa del clima favorevole e delle abbondanti e costanti precipitazioni che favoriscono la formazione di territori coltivabili.
Inoltre l’idrografia di questi territori è molto ricca e anche questo rende possibile la presenza dell’uomo.