Geografia

  • Materia: Geografia
  • Visualizzato: 2067 volte
  • Data: 2014-10-21
  • Autore: valeria nisticò

Le savane

Si riassumono le caratteristiche della savana.

La Savana è la vegetazione tipica del clima tropicale umido o subequatoriale.

La ritroviamo soprattutto in:

  • Africa centrale
  • Sud America
  • India
  • Indocina
  • Australia, ma anche ad altre latitudini

Essa è costituita da alte erbe e alberi giganteschi, come il baobab.

Questo ambiente si forma a causa del clima, caldo e secco, dei territori a cui appartiene, caratterizzato da scarse precipitazioni, che si hanno solo in alcuni periodi dell’anno, ma anche a causa di incendi o per le particolari caratteristiche del suolo.

Savana: flora e fauna

La savana è ricca di erba fitta e alta.

In generale gli alberi che la compongono non sono vicini gli uni agli altri ma ad esempio lungo i fiumi si forma una foresta simile a quella equatoriale, la foresta a galleria che ha la forma di una tettoia che sovrasta i corsi d’acqua.
Un altro tipo di foresta della savana è la foresta a parco, formata da molti generi di alberi come l’acacia, la mimosa, le palme ecc.

La savana è l’ambiente ideale per molte specie di animali.

Ci vivono, infatti, sia carnivori come leoni, iene, sciacalli, avvoltoi, sia erbivori, come giraffe, zebre, gazzelle, che vivono in branchi e migrano di continuo seguiti dai carnivori che gli danno la caccia.

Insediamenti umani nella savana

La savana è poco abitata ma in alcune zone si può notare la presenza di insediamenti umani sotto forma di villaggi.

Questi sono formati in prevalenza da capanne cilindriche con il tetto di paglia a forma di cono, hanno forma circolare e sono protetti da siepi o muri di fango e paglia.

Di solito le abitazioni sono formate da un insieme di capanne, una per ogni abitante della casa.
Si ha quindi una capanna per i genitori, una per i figli e una per le figlie e tra esse la cucina, il granaio e un recinto per il bestiame.

Il villaggio è situato attorno ad un grande albero di baobab sotto cui gli uomini si ritrovano per svolgere le feste e i riti comunitari.

Un altro tipo di villaggio della savana è quello delle tribù pastorali dell’Africa meridionale. Qui le capanne hanno la forma di un anello al cui centro stazionano gli animali di notte.

Gli animali vengono usati per fornire latte e sangue, che sono gli alimenti principali della famiglia, non vengono macellati e sono usati come merce di scambio.