Temi Terza Media

  • Materia: Temi Terza Media
  • Visualizzato: 27499 volte
  • Data: 2014-09-01
  • Autore: Redazione

Lettera ad un insegnante

Lettera ad un insegnante per gli Esami di Terza Media.

TRACCIA:

Immagina di scrivere una lettera a un insegnante che ha contato molto per te nel corso di questi anni scolastici.

SVOLGIMENTO:

Cara professoressa.

Le scrivo perché sta per finire l’anno scolastico e con lui le mie scuole medie. L’anno prossimo frequenterò il liceo e questo vuol dire che cambierò sia i compagni che gli insegnanti. Da una parte sono contenta perché significa che sono più grande e che forse avrò più cose interessanti da fare ma dall’altra sono molto spaventata perché tutti questi cambiamenti mi preoccupano. In più mi dispiace lasciare i miei compagni e anche lasciare gli insegnanti. Devo dire che mi dispiace molto anche lasciare lei. Non so se posso permettermi di dirglielo e mi vergogno un po’ a dirle queste cose. Però penso anche che è giusto che lei sappia quello che mi sento di dirle prima che me ne vada e prima che finisca la scuola perciò devo assolutamente dirle quanto ha contato per me in questi anni il fatto che lei fosse la mia insegnante. Prima di tutto perché lei con le sue spiegazioni e le sue lezioni sempre stimolanti mi ha fatto appassionare ancora di più all’italiano. Io sono sempre stata interessata alla lettura, leggo molto e questo è uno dei miei passatempi preferiti, inoltre mi piace molto anche scrivere ma ascoltare le sue spiegazioni mi è servito a farmi piacere queste cose sempre di più. Tra i libri che lei ci ha consigliato di leggere in questi anni ci sono i miei libri preferiti e la ringrazio molto per avermi avvicinata ad autori che ancora non conoscevo. Soprattutto però volevo ringraziarla per come si è comportata con me in questi anni. Lei mi è sempre stata vicino e con lei ho potuto parlare di molte cose anche nei miei momenti di difficoltà. Non mi sono mai vergognata di parlare con lei, e nemmeno per una volta ho avuto paura che lei dicesse qualcosa di quello che dicevo a qualcuno. Per questo non posso evitare di ringraziarla anche se ho paura di sembrarle ruffiana. Spero davvero che lei non pensi male di me per averle detto queste cose prima degli esami. Non era assolutamente mia intenzione lusingarla ma sentivo di doverle dire queste cose perché forse non ne avrò più l’occasione e questo tema può essere un buon modo per farlo.

Spero che lei non la prenda male e la ringrazio ancora tantissimo per tutto.