Geografia

  • Materia: Geografia
  • Visualizzato: 789 volte
  • Data: 2014-10-13
  • Autore: valeria nisticò

Messico

Si riassumono le caratteristiche fisiche, politiche e antropologiche del Messico.

LA REGIONE DELL’AMERICA CENTRALE: MESSICO

Il Messico è esteso quasi sei volte e mezzo l’Italia ed è un Paese molto ricco in alcune zone e molto povero in altre. Presenta caratteristiche comuni ai popoli che lo hanno dominato per cui culturalmente può essere considerato a metà tra l’America Anglosassone e l’America Latina.
Il Messico è la terra degli Aztechi e dei Maya ma queste civiltà furono distrutte dall’arrivo dei conquistatori Spagnoli.

IL TERRITORIO

Il Messico si trova tra gli Stati Uniti, a Nord e Guatemala e Belize a Sud-Est ed è bagnato dall’Oceano Pacifico e dal Golfo del Messico.

Le catene montuose del Messico sono le Sierre che racchiudono l’ Altopiano Centrale che comprende: la Sierra Madre Orientale, la Sierra Madre Occidentale e la Sierra Madre del Sud.
Ci sono poi vulcani molto alti come l’Orizaba e il Popocatépetl.
Il Messico comprende anche la Penisola di California e la Penisola dello Yucatan.

I fiumi sono il Rio Bravo del Norte, che sbocca nel Golfo del Messico con il Rio Panuco, e il Colorado che sbocca nel Golfo di California.

IL CLIMA

Le situazioni climatiche sono molto variabili da territorio a territorio. Molte zone sono a clima tropicale e scarse di vegetazione altre molto umide e ricche di rigogliose foreste.

Nelle tierras calientes si coltivano prodotti tropicali quali mango, canna da zucchero, cotone, caffè e banane; nelle tierras templadas il clima è temperato ed è il territorio dove si addensa la popolazione; nelle tierras frias si hanno temperature sempre più basse.

GLI UOMINI

La densità di popolazione è aumenta velocemente e la maggior parte delle persone si concentra nei centri urbani.
La popolazione del Messico è composta di Meticci per lo più, ma anche di Bianchi e Creoli e Amerindi.

La lingua ufficiale è lo spagnolo, la religione più praticata è quella cattolica ma anche quella protestante ed ebraica.

Il Messico è una Repubblica federale presidenziale.

LE CITTÀ

  • Città del Messico è la capitale ed è una delle più popolose città del mondo con circa 25 milioni di abitanti. E’ una città in cui ricchezza e povertà di fondono e vecchio e nuovo sono a stretto contatto. Le colonias proletarias sono insediamenti sorti spontaneamente, senza un vero piano regolatore e sono aree molto povere e degradate. Città del Messico è centro di numerose attività finanziarie, economiche e politiche del Paese.
     
  • Guadalajara è la seconda città del Messico per importanza economica, sede delle più grandi distillerie di tequila.
     
  • Monterrey è un importante centro siderurgico.
     
  • Veracruz è il maggiore porto del Messico.
     
  • Acapulco è un centro balneare molto attrattivo e sono importati dal punto di vista culturale anche Azcapotzalco e Teotihuacan.

LE ATTIVITÀ

L’agricoltura occupa un posto di rilevo nell’economia del Messico ma dà redditi molto bassi.
Per uso interno si coltivano mais, fagioli, orzo, avena, riso mentre si esportano caffè, canna da zucchero, cacao, frutti tropicali e ortaggi.

Si allevano bovini, ovini ed equini.

Buone sono le risorse minerarie del Paese tra cui argento, piombo, zinco e zolfo ma anche oro, rame e ferro.
Molto importanti sono anche il settore siderurgico, meccanico, chimico, tessile e alimentare e molte sono le industrie automobilistiche straniere presenti sul territorio.