Grammatica

  • Materia: Grammatica
  • Visualizzato: 5268 volte
  • Data: 2014-08-30
  • Autore: Redazione

Nomi comuni e nomi propri

Cosa sono i nomi comuni e i nomi propri, e quali sono le loro funzioni nel discorso.

I nomi comuni sono quelli che indicano genericamente persone, cose o animali.

Es. nome comune: “Un gatto sta sempre sopra il tetto della casa di mia nonna”

I nomi propri indicano una persona, un animale specifici e si scrivono con la lettera maiuscola.

Es. nome proprio: “Il cane di Paolo si chiama Trudi”.

I nomi propri di cose riguardano principalmente:

  • Località geografiche (Es. “Ieri sono stato a Capri”).
  • Opere d’arte: (Es. “La Statua della Libertà è davvero suggestiva”).
  •  Cose personificate: (Es. “La Penna disse al Foglio: «Io dipendo da te!»”).

Alcuni nomi di personaggi famosi possono essere usati in senso comune, col fine di indicare persone con le loro stesse caratteristiche (Es. “Sei un dongiovanni”, ovvero un donnaiolo ⇒ da un personaggio – Don Giovanni appunto -  della letteratura e del teatro europei, noto per le sue lascive abitudini).

I nomi comuni che indicano una persona (ma anche un animale o una cosa) che per la sua straordinarietà è considerata unica, vengono scritti con l’iniziale maiuscola (Es. “La Divina Commedia è l’opera più bella del Sommo Poeta”. Sommo Poeta = Dante Alighieri).