Grammatica

  • Materia: Grammatica
  • Visualizzato: 7876 volte
  • Data: 2014-08-30
  • Autore: Redazione

Nomi concreti e nomi astratti

Cosa sono i nomi concreti e i nomi astratti, e come si possono individuare all'interno di una frase.

I nomi concreti indicano qualcosa che esiste nella realtà.

Es. nome concreto: “La penna è rossa” (penna e rossa sono nomi concreti)

I nomi che indicano qualcosa che invece non esiste materialmente, si chiamano nomi astratti.

Es. nome astratto: “Oggi sono proprio senza forze” (forze è un nome astratto)

Alcune volte non è semplice classificare un nome come concreto o astratto. Ad es. “dolore”, è astratto poiché definisce un qualcosa che non si può vedere, né toccare, né rappresentare; però si può sentire, percepire con i sensi, e in questo senso il nome è concreto.


Per individuare i nomi concreti e i nomi astratti allora, bisogna distinguere il contesto:

•    “Gli alunni riconoscono nella docente di matematica una forte autorità” (autorità = prestigio, perciò nome astratto);

•    “Alla conferenza stampa hanno parlato le autorità regionali”. (autorità = persone importanti, perciò nome concreto).