Grammatica

  • Materia: Grammatica
  • Visualizzato: 1279 volte
  • Data: 2014-10-15
  • Autore: francesca robertiello

Il predicato nominale

Predicato nominale. Nel seguente appunto �¨ spiegato cos'�¨ il predicato nominale, la distinzione di copula e nome del predicato e quali sono i verbi copulativi.

PREDICATO NOMINALE: COS'E'. Il predicato nominale è formato da una voce del verbo essere + un aggettivo o un sostantivo che si riferiscono al soggetto della frase, indicandone la qualità, un modo d'essere o la condizione.

Es. "La gita a Roma è stata istruttiva" (verbo essere + aggettivo); "Mia madre è avvocato" (verbo essere + sostantivo).

 

PREDICATO NOMINALE: COPULA E NOME DEL PREDICATO. Il verbo essere è detto copula e collega il soggetto con l'aggettivo o il sostantivo ad esso riferito. L'aggettivo o il sostantivo è detto "parte nominale" o nome del predicato Il nome del predicato può essere anche un pronome, un infinito, un avverbio o un participio (tutti sostantivati). Es. "La mia passione è danzare".

Dunque: copula + nome del predicato = predicato nominale

Difficoltà nel riconoscere il predicato nominale? Leggi: Come riconoscere il predicato nominale
 

I VERBI COPULATIVI. I verbi copulativi sono quelli che spesso da soli non hanno senso compiuto e sono:

- sembrare, parere, divenire (Es. "Il film pare noioso").

- verbi intransitivi che esprimono una condizione del soggetto: stare, nascere, morire, rimanere, ecc. (Es. "Lorenzo nacque ricco").

- le forme passive dei verbi: appellativi (essere chiamato, essere detto, ecc.), elettivi (essere eletto, essere nominato, ecc.), estimativi (essere stimato, essere giudicato, ecc.), effettivi (essere fatto, essere reso, ecc.). (Es. "Giancarlo è stato eletto presidente della Regione Lazio).

Nel caso dei verbi copulativi, la parte nominale si chiama complemento predicativo del soggetto, ma essi costituiscono predicato verbale


Leggi la guida completa su Come si fa l'analisi logica

Leggi anche: Analisi logica: soggetto e predicato