Grammatica

  • Materia: Grammatica
  • Visualizzato: 561 volte
  • Data: 2014-10-08
  • Autore: francesca robertiello

I pronomi interrogativi ed esclamativi

I pronomi interrogativi ed esclamativi: cosa sono e quale funzione svolgono all'interno di una frase.

I pronomi interrogativi

I pronomi interrogativi sono pronomi che introducono una domanda (diretta o indiretta) in riferimento ad una qualità, quantità o identità di una determinata persona.

Esempio “Ma chi ti vuole più? Ancora mi chiedo chi me l’abbia fatto fare a stare tre anni con te!”

I pronomi interrogativi sono: chi, che, quale (quali), quanto (quanti, quanta, quanti, quante).

  • "Che, quale, quanto": Hanno la stessa forma degli aggettivi, ma sono pronomi quando sostituiscono o sottintendono un nome. Es. “Che faremo da grandi?”, “Questi gusti mi piacciono tutti e quindi non so quale scegliere”, “Io ho tre zaini. Tu quanti ne hai?”. Al posto di “che” a volte si trova “che cosa” che nel linguaggio familiare è diventato “cosa”.
     
  • "Chi" è pronome e si usa per indicare persone: Es. “Chi farà questa ricerca?”, “Mi piacerebbe capire chi sono i nuovi amici di Mauro”.

I pronomi esclamativi

I pronomi esclamativi “chi”, “che”, “quale”, “quanto” sono tali quando sono usati in senso esclamativo per indicare l’identità, la qualità o la quantità di una persona.

Esempio. “Che caldo!”, “Chi si vede!”, “Quanti sarebbero potuti venire alla festa e invece non si sono presentati”.