Grammatica

  • Materia: Grammatica
  • Visualizzato: 738 volte
  • Data: 2014-10-29
  • Autore: francesca robertiello

La proposizione concessiva

Nel seguente appunto sarà indicato cos'è una proposizione concessiva e verranno inoltre indicate, in dettaglio, le sue forme.

Definizione di proposizione concessiva

La proposizione concessiva è quella subordinata che nel periodo indica una circostanza contraria nonostante la quale si verifica quanto espresso nella reggente. (Per intenderci, risponde alla domanda: nonostante che cosa?). Es. "Ieri sono andato a scuola sebbene avessi la febbre".

Forme della proposizione concessiva

Forma esplicita della proposizione concessiva:

  • è introdotta da "benché", "sebbene", "quantunque", "malgrado che", "chiunque", "qualunque", "checché", ecc. + congiuntivo. Es. "Sebbene fosse annoiato, è venuto lo stesso alla conferenza".
  • è introdotta da "anche se", "con tutto che", ecc. + indicativo. Es. "Anche se la ama, non riesce a dirglielo".
  • ha il verbo al condizionale  quando esprime un'ipotesi. 

Forma implicita (quando il soggetto della proposizione concessiva coincide con quello della reggente)

  • "pure", "anche" + gerundio. Es. "Pur volendo sentirmi, non mi ha chiamato".
  • "pure", "sebbene" + participio passato. Es. "Sebbene offeso crudelmente, non rispose a nessuno".
  • "per", "a costo di". "anche a" + infinito. Es. "A costo di ferirti, dirò la verità".