Temi Terza Media

  • Materia: Temi Terza Media
  • Visualizzato: 19527 volte
  • Data: 2014-10-02
  • Autore: Redazione

Racconto horror su un pagliaccio

Tema svolto come racconto horror su un pagliaccio, per la Terza Media.

TRACCIA:

Inventa un racconto horror incentrato su un pagliaccio.

SVOLGIMENTO:

Il circo era appena arrivato in città e noi non vedevamo l’ora di andare a vedere lo spettacolo. Io e i miei fratelli, aspettavamo con ansia che arrivasse mio padre per farci accompagnare a quello della sera. 
Quello che c’era in città era il circo più famoso che ci fosse e si diceva che lo spettacolo era davvero divertente.
C’erano animali di tutte le specie e tutti bravissimi e trattati molto bene, poi c’erano acrobati straordinari e giocolieri.
Ma l’esibizione che attendevamo di più era quello dei pagliacci.
Questo gruppo era famosissimo e tutti i miei compagni che erano andati al circo prima di noi mi avevano detto che il numero era spassosissimo.
Mio padre è arrivato puntuale, noi eravamo già pronti per non perdere nemmeno un minuto e all’inizio dello spettacolo eravamo già comodamente seduti con i pop corn in mano.
Abbiamo visto gli elefanti, i cavalli, le tigri e un numero con i cagnolini simpaticissimi ma anche domatori e acrobati e quasi quasi uno per un pelo non si faceva malissimo, e poi finalmente i pagliacci.
Era in scena il loro numero più riuscito quello in cui uno di loro impersonava un bambino capriccioso e l’altro la sua mamma impaziente.
Tutto il pubblico era in delirio, non riuscivamo a respirare tanto dalle risate quando ad un tratto la situazione si è capovolta.
Il pagliaccio che faceva il bambino ad un certo punto si alza dalla finta carrozzina e afferra il pagliaccio che faceva la mamma e noi pensavamo ancora che era un pezzo del loro numero, quando lui tira fuori un coltello e costringe il suo collega a stare fermo puntandogli il coltello alla gola.
Passa solo qualche secondo e il pagliaccio che cercava di liberarsi viene ucciso con il suo sangue che finiva da tutte le parti.
Tutta la gente allora ha cominciato a gridare e fuggire dal capannone ma il pagliaccio assassino ha tirato fuori un mitra e ha cominciato a sparare sulla folla ferendo moltissime persone e uccidendone altrettante.
La polizia non avrebbe mai fatto in tempo ad arrivare, allora il domatore di tigri ha pensato di liberarle e di mandarle contro il pagliaccio per provare a fermarlo ma le tigri si sono subito rivoltate contro di lui e lo hanno sbranato e divorato. 
Noi cercavamo di uscire dal capannone ma, siccome eravamo seduti in prima fila, l’uscita era bloccata da quelli che erano seduti in fondo per cui non potevamo passare e siamo rimasti lì a guardare le tigri impazzite e il pagliaccio che sparava e anche se mio padre è medico non è riuscito a salvare proprio nessuno. 
Quando è finalmente arrivata la polizia noi eravamo già morti.