Temi Terza Media

  • Materia: Temi Terza Media
  • Visualizzato: 30158 volte
  • Data: 2014-09-26
  • Autore: Redazione

Relazione gita scolastica

Relazione su una gita scolastica, per gli esami di terza media.

SCUOLA MEDIA, RELAZIONE GITA SCOLASTICA: TRACCIA. Leggi la relazione su una gita scolastica per la scuola media. Fai una relazione dettagliata di una visita d’istruzione (tra quelle fatte in questi tre anni), articolata nei seguenti punti:
1. l’argomento (qual è la meta dell’uscita)
2. le motivazioni e lo scopo
3. l’organizzazione
4. resoconto dell’uscita
5. valutazione dell’esperienza

 

RELAZIONE GITA SCOLASTICA: SVOLGIMENTO. Quest’anno ci hanno portato in gita d’ istruzione a Roccelletta di Borgia per visitare il parco archeologico che c’è lì.
E’ stata una giornata molto divertente e istruttiva prima di tutto perché siamo stati insieme fuori dalla scuola ma soprattutto perché ci hanno spiegato tantissime cose interessanti che io non sapevo e neanche i miei compagni.
Siamo partiti dal cortile della scuola con un autobus che ci ha portato direttamente a Borgia. Durante il viaggio, che in realtà è durato poco, ci siamo divertiti a cantare tutti insieme e io ero seduta vicino a Veronica.
Quando siamo arrivati siamo andati subito a visitare il parco.
C’era la guida che ci spiegava passo dopo passo tutto quello che stavamo vedendo, e io ho capito che quella è praticamente la rovina di un’intera città.
E’ stato molto bello immaginare come vivevano i romani un tempo e cercare di capire quali erano i loro usi e costumi.
Appena si entra nel parco una delle prime cose che si vedono è la vecchia Basilica romana, che è molto bella e ancora a guardarla si capisce che cosa era.
Poi ci sono tutte le strade con molti ulivi che sembra davvero di camminare per le strade di una città.
La cosa che mi è piaciuta di più però è stato visitare il teatro e l’anfiteatro. 
Se non mi sbaglio, la guida ci ha spiegato che nel teatro venivano recitati gli spettacoli, le commedie e le tragedie, con attori solo uomini che portavano delle maschere per amplificare il volume della voce, dato che non c’erano i microfoni, mentre nell’anfiteatro si svolgevano i giochi, che si chiamavano giochi ma non erano divertenti per niente visto che in questo modo gli schiavi venivano uccisi spesso da animali feroci, oppure combattevano tra di loro. 
Questa è sicuramente la cosa che mi ha impressionata di più di tutto il viaggio, perché è una cosa crudele e non mi piace pensare che la gente si divertiva a guardare gli altri morire.
Per la gente era un vero passatempo questo tipo di spettacolo. Io non ci sarei mai andata.
Però a parte questo tutto il resto è stato interessantissimo.
Ci hanno spiegato che la costruzione del teatro era fatta così proprio per far sentire a tutti quello che dicevano, che nella maggior parte degli spettacoli c’era il coro e anche da dove entravano e uscivano gli attori.
Mi è piaciuto molto.
Poi più in alto c’è un cimitero bizantino che mi è sembrato piuttosto piccolo.
Io in questo parco archeologico ci ero già stata con i miei genitori che sono molto appassionati di queste cose ma andarci con la scuola è stato molto più bello, primo perché ero piccola quando ci sono stata l’ultima volta e poi perché anche la nostra professoressa è stata molto brava a spiegarci le cose.
Quello che più mi ha colpito di questa esperienza è che secondo me abbiamo fatto bene ad andare a visitare una cosa così bella che abbiamo vicino a noi piuttosto che spostarci sempre tanto, perché tutti dicono che non abbiamo niente, invece io credo che le cose ce le abbiamo anche qui da noi solo che dobbiamo imparare a valorizzarle e le valorizziamo solo se impariamo a conoscerle per cui noi sin da piccoli dobbiamo andare visitarle.
Sono stata molto contenta di questa esperienza.

 

Non perderti gli altri! Temi svolti scuola media

Hai bisogno di altri riassunti o temi svolti? Iscriviti al gruppo SOS compiti: riassunti e temi svolti