Italiano

  • Materia: Italiano
  • Visualizzato: 661 volte
  • Data: 2014-10-10
  • Autore: elisa nisticò

Salvatore Quasimodo

Biografia di Salvatore Quasimodo, autore siciliano esponente dell'Ermetismo.

Vita di Salvatore Quasimodo

Salvatore Quasimodo nasce a  Modica nel 1901; ebbe il premio Nobel per la letteratura.
Quasimodo studia in Sicilia e poi all’Università a Roma, che deve precocemente abbandonare a causa di gravi problemi economici; nonostante il suo impegno principale sia il lavoro manuale, si dedica alla produzione di alcune poesie e inizia a collaborare con alcune riviste dell’epoca.

Il pensiero di Quasimodo

Quasimodo aderì all'ermetismo, di cui giunse a considerarsi l'iniziatore con l'Oboe sommerso. La sua poetica si amplia poi con lo studio continuo dei poeti greci e latini, giungendo ad una forma più organica.

Il dramma esistenziale è l'ispirazione del poeta, che la esprime con toni vicini ad Ungaretti e Montale. In seguito predominano i temi classici, ispirati al mito e alla singolarità culturale della Sicilia, o quelli morali e civili.
L’esperienza della seconda guerra mondiale e della resistenza provocò una forte evoluzione nel concepimento della sua poesia, con un dichiarato impegno sociale e con il carattere evocativo ed ermetico della produzione precedente.

Nel 1942 uscì Ed è subito sera, raccolta di poesie edite ed inedite.

Di grande importanza le traduzioni da poeti classici e stranieri.

Morì a Napoli il 14 giugno 1968.