Storia

  • Materia: Storia
  • Visualizzato: 1791 volte
  • Data: 2014-11-01
  • Autore: Redazione

Le scoperte geografiche

Le scoperte geografiche del 1500 ad opera di Portogallo e Spagna e di grandi navigatori come Amerigo Vespucci, Cristoforo Colombo e Magellano.

Da cosa furono causate le scoperte geografiche del 1500?

Le scoperte geografiche del 1500 si devono a due fattori:

  1. La caduta di Costantinopoli nelle mani dei Turchi. che complicarono i commerci con l’Oriente
  2. Il monopolio dei commerci con l’Oriente dei Veneziani, che aumentarono i prezzi e provocarono delle difficoltà nei commerci

Gli Stati europei, per superare queste difficoltà e per togliere il monopolio del commercio ai Veneziani, cercarono allora nuove vie per giungere in Oriente senza passare per il Mar Mediterraneo.

Cosi nacquero nuove vie Marittime:

  • Navigazione verso Occidente intorno alla Terra fino ad arrivare ad Oriente
  • Circumnavigazione dell’Africa

I prima paesi che percorsero le nuove vie Marittime furono il Portogallo e la Spagna.

Bartolomeo Diaz

Nel 1488 il portoghese Bartolomeo Diaz per arrivare nelle Indie, dove poteva trovare seta e spezie, cercò di circumnavigare l’Africa passando per l’Oceano Atlantico. Arrivò fino all’estremità meridionale dell’Africa, cioè fino a Capo di Buona Speranza, ma le forti raffiche di vento, contrarie all’andamento della nave, lo costrinsero a invertire la rotta.

I motivi che spinsero Portoghesi e Spagnoli a cercare nuove vie per l’Oriente furono diversi, oltre a quelli già citati:

  • Conoscere terre mai esplorate
  • Acquisire nuove ricchezze
  • Cancellare il monopolio Veneziano
  • Diffondere la religione Cattolica

Cristoforo Colombo ed Amerigo Vespucci

Un navigatore genovese, Cristoforo Colombo, con l’aiuto della regina di Spagna Isabella di Castiglia, nel 1492 organizzò una spedizione, con l’ausilio di tre caravelle per raggiungere le Indie. Partì da Palos in Spagna e navigò verso l'Oceano Atlantico. Dopo due mesi di navigazione arrivò in un nuovo continente: inizialmente credeva di essere arrivato nelle Indie, e solo dopo qualche anno, Amerigo Vespucci ritornò negli stessi luoghi in cui arrivò Colombo e capì che si trattava di un nuovo continente, il quale dal suo nome fuchiamato America.

Cortes e Pizzarro

I vantaggi della scoperta dell’America furono tutti per la Spagna. Gli Spagnoli, precisamente Cortes e Pizzarro conquistarono le terre dei Maya, degli Aztechi e degli Incas nell’America Centrale e Meridionale, distrussero le loro civiltà, uccisero gran parte della popolazione e portano in Spagna grandi quantità di oro e di argento. Anche i Portoghesi conquistano il Brasile, nell’America Meridionale.

Vasco de Gama

Nel 1498 il Portoghese Vasco de Gama riuscì a circumnavigare l’Africa e a raggiungere le Indie. Il Portogallo ottenne allora grandi ricchezze le sue navi ritornarono dall’Asia cariche di spezie e di prodotti orientali ancora sconosciuti in Europa.

Ferdinando Magellano

Lo spagnolo Ferdinando Magellano, per la prima volta tra il 1519 e il 1522, compì la circumnavigazione dell’intera Terra, e dimostrò così che essa ha la forma sferica, e non piatta come si è creduto fino a quel momento.

Le conseguenze della scoperta dell'America

La scoperta dell’America portò grandi trasformazioni in Europa ed in Italia ed ebbe importanti conseguenze economiche, sociali, culturali e politiche:

  1. Il centro dei commerci si spostò sull’Atlantico ed i paesi europei, Spagna, Portogallo, poi la Francia e l’Inghilterra diventarono più ricchi, mentre quelli sul Mediterraneo, come l’Italia, diventarono più poveri
  2. Arrivarono in Europa piante sconosciute (pomodori, patate, mais, tabacco ), e oro e argento in grosse quantità

Tutto ciò portò anche diverse conseguenze sociali come:

  • L’aumento dell’importanza della borghesia, che diventa sempre più ricca, grazie al commercio
  • Diminuì l’importanza della nobiltà che viveva ancora della rendita della terra
  • Iniziò l’importazione in America di schiavi negri dall’Africa 
  •  Vennero distrutte le civiltà precolombiane, anche a causa delle malattie portate dagli Europei e al duro lavoro nelle miniere
  •  Si svilupparono anche le Scienze naturali, fino al allora poco importanti, la Cartografia per esempio.