Storia

  • Materia: Storia
  • Visualizzato: 825 volte
  • Data: 2014-10-27
  • Autore: ilaria fabiano

Il secondo Dopoguerra

Avvenimenti storici del secondo Dopoguerra in tutto il mondo con le superpotenze USA e URSS in prima linea.

Le due superpotenze: Unione Sovietica e Stati Uniti

Nel secondo dopoguerra, oramai solo due potenze comandavano sul mondo: Unione Sovietica e Stati Uniti, sia per potenza militare che economica. Gli Stati Uniti erano la patria del capitalismo e della libera iniziativa; l’Unione Sovietica, comunista con l’ideologia collettivista. L’Europa e il mondo si divisero in due campi contrapposti, capitalista e comunista, che a volte combatterono. 

Nel febbraio del 1945, si tenne la conferenza di Jalta, dove si incontrarono i tre grandi della terra, Rosevelt, Stalin e Churcill, per decidere il futuro dell’Europa. Infatti quella orientale sarebbe rimasta sotto l’occupazione sovietica e quella Occidentale sarebbe stata occupata dalle forze americane.

La nascita dell’ONU

Per evitare futuri conflitti, Roosevelt, propose di far nascere un’organizzazione mondiale, che risolvesse le controversie internazionali. Il 24 giugno del 1945, con la firma dell’Accordo di San Francisco, fu chiamata Onu, l’Organizzazione delle Nazioni Unite, con la sua sede a New York, con sede a Palazzo di Vetro.

Il processo a Norimberga

Le atrocità compiute dai nazisti vennero giudicate al processo di Norimberga, da un tribunale militare internazionale.

I capi d’accusa erano:

  • i crimini di guerra, ovvero violazioni delle leggi, deportazioni, esecuzioni civili e prigionieri.
  • crimini contro la pace, cioè la preparazione e lo scatenamento di una guerra di aggressione
  • i crimini contro l’umanità, ovvero lo sterminio, riduzione in schiavitù.

La sentenza del 1 ottobre 1946, bandì come criminali tutte le organizzazione naziste e 12 imputati vennero condannati a morte.

Il processo di Tokio

Il 12 settembre 1948, venne istituito il processo di Tokio, dove vennero imputati gli stessi crimini di quello di Norimberga. 25 capi giapponesi furono accusati dei crimini contro la pace, guerra e umanità.

Il piano Marshall

A partire dal 1948, gli Stati Uniti, inviarono all’Europa Occidentale, aiuti per ricostruire i paesi e affrontare la fame, così da legare per sempre questi paesi agli Alleati.

La divisione della Germania dopo la conferenza di Jalta

In particolare la Germania fu smembrata in quattro zone: sovietica, americana, inglese e francese. Nel 1949 però le parti francesi, inglesi e americane, si unirono formando la Repubblica federale tedesca, o Germania Ovest, mentre la zona sovietica si chiamò Repubblica democratica tedesca, o Germania Est, o DDR. La città di Berlino quindi fu divisa in Berlino Est e Ovest, divisa dal famoso muro, controllato dalle truppe di entrambe le ‘parti, per evitare le fughe dall’Est all’Ovest.