Temi Terza Media

  • Materia: Temi Terza Media
  • Visualizzato: 2696 volte
  • Data: 2014-09-19
  • Autore: Redazione

Tema argomentativo sul trasferimento

Tema argomentativo per gli Esami di Terza Media su un trasferimento.

TRACCIA:

Tema argomentativo: non vuoi cambiare casa, ma i tuoi genitori non ti ascoltano; esponi la tua tesi, quella dei tuoi e giungi ad una conclusione.

SVOLGIMENTO:

I miei genitori hanno deciso di trasferirsi in un’altra casa dopo tantissimi anni che abitiamo nella nostra.
Io ovviamente non sono d’accordo. Prima di tutto perché quella è stata la casa dove io e i miei fratelli siamo entrati appena tornati dall’ospedale quando siamo nati ma anche per altri tantissimi motivi.
Il più importante è proprio il fatto che lì siamo nati e cresciuti e abbiamo una quantità tale di ricordi e di cose che abbiamo fatto lì che nemmeno riuscirei ad elencarli tutti.
Un altro motivo essenziale per cui non vorrei mai cambiare casa è che la casa dove stiamo adesso ha il giardino e, come tutti sanno, una casa col giardino è l’ideale per tenere un cane e noi il nostro lo abbiamo preso proprio perché avevamo il giardino.
Ora mi spiegano i miei genitori come facciamo ad abituarlo a stare in casa, lui che non fa altro che scorrazzare per il prato?
Poi nel quartiere dove abitiamo ora si sta davvero benissimo. Io e i miei fratelli abbiamo un sacco di amici e una delle cose che mi dispiace di più è proprio lasciarli.
Io non dico che le amicizie se sono vere come la nostra finiscono solo perché uno cambia quartiere e si trasferisce però di certo se ce ne andiamo avremo molte meno occasioni di vederci e trascorrere il tempo insieme.
Questi, insieme a molti altri, sono i motivi per cui non mi voglio assolutamente trasferire.
I miei genitori invece ci hanno fatto un discorso molto serio, spiegandoci per filo e per segno quali sono le loro motivazioni che li hanno spinti a prendere una decisione tanto drastica.
Intanto pensano al lato economico della cosa: vendere una villetta come la nostra, dicono, potrebbe metterci al sicuro per un bel po’ di tempo e ci permetterebbe di avere anche una bellissima casa anche se senza giardino.
Poi loro dicono che ci serve una casa più vicina al centro, che noi siamo tre, andiamo tutti in scuole diverse e non è possibile ogni giorno per loro accompagnarci così lontano, senza considerare che il pomeriggio ognuno di noi ha le sue attività: calcio, pallavolo e musica che sono in posti diversi e poi c’è anche il catechismo.
Poi dicono anche che ci farebbe molto bene poter stare più vicini ai nonni e che il nostro cane si abituerà a tutto basta che sta con noi, come tutti i cani. 
Io ho ascoltato attentamente le motivazioni dei miei genitori, a differenza di quello che hanno fatto loro con le mie e con quelle dei miei fratelli, e le capisco pure ma nonostante questo proprio non riesco a sopportare l’idea di andarmene da lì e lasciare la casa che è stata la mia vita per tutto questo tempo e che è stata teatro di tutto quello che di bello e di brutto è successo alla mia famiglia.
Mi dispiace troppo e farò di tutto perché non riusciamo a venderla.
Purtroppo però so anche che dovrò sottostare alle decisioni dei miei genitori ma per ora proverò a ribellarmi.