Temi svolti

  • Materia: Temi svolti
  • Visualizzato: 5004 volte
  • Data: 2014-10-02
  • Autore: Redazione

Tema su un romanzo fantasy

Tema svolto su un romanzo fantasy, per la seconda media.

TRACCIA:

Parla di un romanzo fantasy che ti ha particolarmente colpito.

SVOLGIMENTO:

Io leggo molti libri e devo dire che il genere che mi piace di più è proprio quello fantasy.
Ne ho letti davvero tanti, sia di quelli molto conosciuti e moderni come la saga di Harry Potter ma anche quelli più classici come quelli di Jules Verne.
Quello che mi è piaciuto più di tutti però è senza dubbio “Il Signore degli anelli” scritto da Tolkien tra il 1937 e il 1949.
E’ un libro meraviglioso e molto intrigante diviso in tre parti: “la compagnia dell’anello”; “le due Torri” e “il ritorno del re”.
Il romanzo è ambientato in un luogo immaginario, la Terra di Mezzo e in un tempo immaginario, la Terza era.
Comincia con la spiegazione dell’antefatto in cui si dice che sono stati creati degli anelli e sono stati donati a tutte le razze che abitavano la Terra di Mezzo ma poi ne è stato creato uno molto più potente che serviva a Sauron, “l’oscuro Signore” a dominare tutte le razze.
In un libro precedente a questo, “lo Hobbit” questo anello viene trovato da Bilbo un Hobbit della contea che da ora in poi lo custodirà e subirà il suo potere.
All’inizio del primo libro, Bilbo va via dalla contea e lascia l’anello a Frodo, suo nipote che grazie a Gandalf, un famoso stregone, scopre che l’anello è un’arma molto potente in grado di distruggere tutto il mondo.
D’ora in poi Frodo, aiutato dai suoi amici e da molti altri guerrieri, tra cui elfi, uomini e nani, inizierà un viaggio molto lungo e pericoloso per portare l’anello sul monte Fato, il luogo dove è stato forgiato e l’unico posto dove potrà essere distrutto.
Ci arriverà solo alla fine del terzo libro, dopo guerre e avventure di ogni tipo, dopo aver affrontato ogni genere di pericolo e peripezia ma ci arriverà molto cambiato perché il male lo ha toccato profondamente durante il viaggio, e, come ogni viaggio, anche questo lo ha cambiato profondamente.
Il tema principale di questo romanzo è la classica lotta tra il bene e il male solo che qui è trattata diversamente.
Alla fine il bene trionferà ma il male comunque riuscirà a segnare il cuore del protagonista.
Durante questo viaggio si possono incontrare moltissime popolazioni, gli Elfi sono sempre stati quelli che mi hanno affascinato di più ma in loro c’è anche un sottile lato oscuro.
Gli Hobbit invece sono dei veri eroi, pur essendo piccini, riescono comunque a farsi in quattro per aiutare il mondo. 
Poi ci sono gli stregoni come Gandalf che mettono il loro immenso potere al servizio del bene e altri come Saruman, che invece tradiscono i loro amici e si fanno corrompere l’animo dal male.
Poi ci sono gli uomini, alcuni dei quali desiderano il potere come Boromir, mentre altri, come Aragorn, hanno un animo nobile e pronto al sacrificio.
E poi c’è tutto un esercito di creature mostruose comandate da Saruman e quindi da Sauron.
Altro personaggio fondamentale è Gollum che è stato corrotto e consumato dal potere dell’anello ma che alla fine si rivelerà importantissimo per la riuscita dell’impresa.
Questo è uno dei libri che mi è piaciuto di più in assoluto, non solo del genere fantasy, perché è capace di trasportarti in un Universo parallelo meraviglioso e di combattere al fianco degli eroi e delle loro avventure alla conquista della pace.