Scuola Media

  • Pubblicato il:
  • Scritto da: Redazione

Tema sul consumismo natalizio

Tema di Natale Svolto sul Consumismo Natalizio

Traccia

Il consumismo natalizio è il giusto premio dopo un anno di fatiche o un fenomeno discutibile?

Svolgimento

Il Natale è la festa più bella dell’anno secondo me perché è il momento in cui ci si ritrova tutti insieme e ci si sente davvero in famiglia.
Per me ci sono due lati del Natale.
Il primo, che è fondamentale, è quello religioso, il Natale infatti per la Chiesa è il momento importantissimo in cui si ricorda la nascita di Gesù Cristo.
La mia famiglia è sempre stata attenta alle cose religiose e soprattutto a Natale dedichiamo molti momenti a pensare alla spiritualità di questa festa e la notte della vigilia andiamo tutti a Messa insieme.
Tra le altre cose mio nonno secondo me fa il presepe più bello del mondo, addirittura riesce a fare dei ruscelli con l’acqua che scorre veramente e io lo aiuto e trascorriamo insieme dei bei momenti.
Però a casa mia accanto al Presepe c’è sempre l’albero di Natale. 
Ormai ovviamente né io né i miei fratelli crediamo più alla storia che è Babbo Natale a portarci i regali con la slitta e siamo noi stessi sceglierli e ad andare a comprarli.
Io credo che sia importante anche questo secondo aspetto di questa festa perché può essere un momento in cui si dimostra l’affetto che si ha per una persona cara facendogli un regalo pensato e anche se finisce sempre che non abbiamo mai idea di cosa comprare e ci ritroviamo sempre a cercare qualcosa all’ultimo momento, e mio padre si ritrova sotto l’albero sempre almeno un maglione, quel maglione significa che gli vogliamo dire che gli vogliamo bene.
Però non bisogna esagerare. Io credo che la festa del Natale che dal punto di vista religioso è una delle più significative a volte venga usata dai negozianti e dalle fabbriche solo per vendere qualcosa in più rispetto a tutto il resto dell’anno e in certe famiglie il consumismo la fa da padrone.
Per esempio anche per quanto riguarda la roba da mangiare molto spesso si esagera e si comprano molte più cose di quante una famiglia possa utilizzare e anche noi facciamo questo errore.
Si comprano troppi dolci, troppo pesce e non si fa altro che entrare e uscire dai negozi perché ci si è dimenticati qualcosa.
In più bisogna considerare che tutti i mezzi di comunicazione sfruttano il Natale per spingerci ad acquistare qualsiasi cosa e noi siamo sempre più tentati.
D’altra parte è l’unico momento dell’anno in cui si esagera per cui si può anche passarci sopra per una volta e magari sprecare qualcosa di più e spendere un po’ di soldi, anche se secondo me sprecare il cibo non è mai giusto.
E se consideriamo che per tutto l’anno nessuno si concede mai un regalo e a volte qualcuno dei parenti si dimentica anche del compleanno, allora quei regali diventano davvero meritati e ce li dobbiamo godere.
Soprattutto mi piace il momento in cui si scartano i regali perché a casa mia è un momento divertentissimo in cui si ride tanto perché ogni volta i miei zii si inventano qualche bellissimo scherzo da prete quasi sempre ai danni del povero Mauro, mio cugino.
Diventa veramente un momento di serenità per cui vale sempre la pena spendere quei soldi.
In conclusione io credo che il consumismo esagerato sia un fenomeno discutibile perché si rischia di perdere di vista il vero senso del Natale, ma che almeno per una volta all’anno è anche giusto soprassedere alle regole di sobrietà e goderci del buon cibo e dei bei regali fatti col cuore.

Tema Svolto sul Natale : tutte le tracce e le risorse utili

Hai bisogno di altri temi? Ecco le nostre risorse:

Compiti per le Vacanze di Natale

Siamo così buoni che non ti facciamo mancare proprio niente:

Commenti

Commenta Tema sul consumismo natalizio.
Utilizza FaceBook.