The Walt Disney Company: dai cortometraggi ai film di successo

La Disney è stata fondata il 16 ottobre 1923 da Walt e Roy Disney con il nome di Disney Brothers Studios.
Nel 1927 lo studio produsse una serie di proprietà della Universal Pictures, Oswald il coniglio fortunato, ma l’anno successivo alcuni disegnatori si unirono all’Universal. In seguito a quest’episodio, Walt insieme a Ub Iwerks ideò un nuovo personaggio: Mickey Mouse, il nostro amato Topolino, che debuttò ufficialmente il 18 novembre 1928 con il corto Steamboat Willie, distribuito dalla Pat Powers.
In questo modo i problemi economici si ridussero, ma Walt voleva rendersi indipendente dalle altre società hollywoodiane. In Steamboat Willie comparvero altri personaggi, tra cui Minnie e Pietro Gambadilegno. La serie di Mickey Mouse diede il via al successo della Disney, per cui la società avviò nel 1929 un nuovo progetto, le Sinfonie allegre, distribuite dalla Columbia Pictures. In questo stesso anno la società cambiò il nome in Walt Disney Production.
Nel 1930 Charlotte Clark realizzò il primo pupazzo di Topolino, un successo esportato in tutto il mondo. Nel 1932 Sinfonie allegre fu distribuito a colori e successivamente si ottenne un’esclusiva del processo Technicolor, con cui fu creato Fiori ed alberi. Nel 1934 debuttò un nuovo personaggio: Paperino, in La gallinella saggia. Nel 1935 Kay Kamen divenne agente delegato dell’azienda, facendole guadagnare già da subito circa 2.500.000 dollari l’anno.

Non perderti:

Walt Disney, I primi lungometraggi

Fu nel 1937 che debuttò Biancaneve e i sette nani, il primissimo lungometraggio della Disney che alla fine del 1938 fruttò alla società ben 4.200.000 dollari. Nel 1939 si iniziarono a costruire a Burbank i Walt Disney Studios. Tra gli altri lungometraggi del periodo ricordiamo:

  • Pinocchio (1940)
  • Fantasia (1940)
  • Dumbo (1941)
  • Bambi (1942)

Walt Disney Company, gli anni Cinquanta e Sessanta

Nel 1950 si iniziarono a produrre programmi televisivi: a Natale fu mandato in onda sulla NBC uno speciale, One Hour in Wonderland. Nel 1952 venne creata una nuova società, la WED Enterprises, volta a progettare i parchi Disneyland, il cui primo fu aperto il 17 luglio 1955 ad Anaheilm in California.

Tra maggiori lungometraggi degli anni Cinquanta e Sessanta ricordiamo:

  • Cenerentola (1950)
  • Alice nel paese delle meraviglie (1951)
  • Le avventure di Peter Pan (1953)
  • Lilli e il vagabondo (1955)
  • La bella addormentata nel bosco (1959)
  • La carica dei 101 (1961)
  • La spada nella roccia (1963)
  • Il libro della giungla (1967)

Nel 1966 Walt Disney morì di cancro ai polmoni: l’azienda continuò a produrre con a capo Roy O. Disney. Nel 1969 uscì Un maggiolino tutto matto, un successo clamoroso per tutto l’anno.

Scopri Messaggi Subliminali nei Cartoni Disney: verità o leggenda metropolitana?

Disney: i film d’animazione degli anni Settanta e Ottanta

Nel 1971 morì Roy Disney: passò al comando della Disney Card Walker. Nel 1983 fu creata la Walt Disney Pictures per la realizzazione di film d’animazione, mentre la produzione televisiva fu affidata a Walt Disney Television, che si occupò di Disney Channel, debuttato negli Stati Uniti il 18 aprile 1983.

Nel 1986 l’azienda cambiò il nome in quello attuale, The Walt Disney Company, e nel 1987 aprì in California il primo Disney Store. Tra i maggiori successi del periodo ricordiamo:

  • Gli Aristogatti (1970)
  • Robin Hood (1973)
  • Le avventure di Winnie Pooh (1977)
  • Le avventure di Bianca e Bernie (1977)
  • Red e Toby (1981)
  • La sirenetta (1989)

Walt Disney, dagli anni Novanta ad oggi

I maggiori successi si ebbero negli anni Novanta. In campo cinematografico ricordiamo:

  • La bella e la bestia (1991)
  • Aladdin (1992)
  • Il re leone (1994)
  • Pocahontas (1995)
  • Il gobbo di Notre Dame (1996)
  • Hercules (1997)
  • Mulan (1998)
  • Tarzan (1999)

In TV invece i successi furono Cip & Ciop agenti speciali, I Gummi, DuckTales.

Nel 2006 la Disney acquistò la Pixar per 7,4 miliardi di dollari, mentre nel 2009 rilevò la Marvel Entertainment per 4 miliardi di dollari e nel 2012 fu acquistata la Lucasfilm, acquisizione che fruttò alla compagnia la produzione dei nuovi film della saga Star Wars. Tra i maggiori successi d’animazione dal 2000 ad oggi non possiamo non citare:

  • Fantasia 2000 (1999)
  • Lilo & Stitch (2002)
  • Koda, fratello orso (2003)
  • Rapunzel (2010)
  • Frozen – Il regno di ghiaccio (2013)

Della Disney – Pixar invece ricordiamo:

  • Alla ricerca di Nemo (2003)
  • Gli Incredibili (2004)
  • Cars – Motori ruggenti (2006)
  • Ratatouille (2007)
  • WALL•E (2008)
  • Up (2009)
  • Ribelle – The Brave (2012)
  • Inside Out (2015)
  • Il viaggio di Arlo (2015)
  • Oceania (2016)
  • Coco (2017)

Vuoi preparare una tesina di Maturità sulla Disney? Non perderti le nostre risorse!