LAVORO PART TIME PER STUDENTI: LA GUIDA

Sei uno studente di scuole superiori o frequenti l’università e non te la senti di chiedere soldi ai genitori per pagarti le uscite serali o qualsiasi sfizio legato alle tue passioni? Vuoi iniziare a capire come funziona il mondo del lavoro, a farti esperienza e mettere da parte un po’ di soldi, magari per un viaggio che hai in mente da tempo o semplicemente per avere qualche risparmio? Una soluzione che permette di lavorare senza però dovere rinunciare ad andare a scuola o all’università è trovare lavori part-time, che non ti impegnano tutto il giorno, lasciando il tempo per lo studio. Se l’idea ti interessa, ma non sai bene da che parte iniziare a cercare un lavoro per studenti part-time, leggi la nostra maxi guida con tutto, ma proprio tutto quello che c’è da sapere: cos’è il part-time e come funzionano i contratti, le ore e le tipologie di lavoro part-time, consigli per cercare offerte di lavoro per studenti e impieghi consigliati per minorenni, studenti delle superiori e universitari. Pronto? Iniziamo subito!

CONTRATTO PART TIME: SIGNIFICATO, ORE, RETRIBUZIONE E DIRITTI

Il lavoro part-time significa “a tempo parziale”, in contrasto con il lavoro “full-time”, ossia a tempo pieno che è quello di solito previsto dai contratti collettivi di lavoro. Questo significa che sicuramente un lavoro part-time non potrà impegnarti per 40 ore settimanali, ma per un numero di ore limitato. Non c’è un numero minimo di ore che vale per tutti, in quanto per ogni tipologia di settore bisogna andare a contollare il relativo contratto collettivo nazionale di settore: in ogni caso, in genere si parla di un part-time minimo con 16 ore di lavoro settimanale (part-time al 40%).

Il contratto part-time deve essere formulato per iscritto per essere valido legalmente e può essere sia a tempo determinato che indeterminato. Inoltre, non possono più essere inserite nel contratto di lavoro part-time clausole elastiche che permettono al datore di lavoro di cambiarti orario a piacimento, a meno che queste non siano previste dal tuo contratto collettivo o siano state concordare con te al momento della firma.

Ti spettano gli stessi diritti dei lavoratori full-time per quanto riguarda ferie, previdenza e pensione (con differenze tra lavoro part-time orizzontale e verticale) e trattamento sul luogo di lavoro. Anche la retribuzione oraria non può essere inferiore a quella di un lavoratore a tempo pieno, ma ovviamente in termini assoluti lo sarà perché è proporzionale al numero di ore lavorate.

Leggi anche: Lavori per studenti: guida per lavorare part-time

LAVORO PART TIME PER STUDENTI: MEGLIO PART-TIME ORIZZONTALE O VERTICALE?

Il lavoro part time può essere di tre tipi: orizzontale, verticale e misto. Quali sono le differenze e qual è la formula più indicata per gli studenti?

  • Part time orizzontale

Il part time orizzontale è quello di tipo tradizionale ed è spalmato su tutta la settimana (per questo orizzontale), con una riduzione di lavoro rispetto a chi fa il tempo pieno. Se, ad esempio, si tratta di un ufficio aperto dal lunedì al venerdì, andrai tutti i giorni al lavoro, ma con orario ridotto rispetto a chi fa 8 ore giornaliere (es. solo la mattina o il pomeriggio, oppure turno di 3-4 ore). È consigliato soprattutto agli studenti delle superiori, che vanno a scuola la mattina, oppure agli studenti universitari che hanno obbligo frequenza o studiano bene solo per poche ore al giorno.

  • Part time verticale

Il part time verticale, invece, invece di essere spalmato su tutta la settimana è concentrato su alcuni giorni della settimana, del mese o dell’anno. Questo vuol dire che invece di andare a lavorare dal lunedì al venerdì (prendendo l’esempio precedente) con orario ridotto, andrai in ufficio solo in alcuni giorni della settimana (es. dal lunedì al mercoledì), o anche del mese (es. la prima settimana del mese) o per un solo periodo di tempo all’anno (es. solo 6 mesi), facendo però orario a tempo pieno. Questo tipo di contratto può andare bene se cercate un lavoro da fare solo nel weekend oppure durante l’estate, il periodo natalizio o altri periodi dell’anno in cui non ci sono esami o lezioni da seguire.

LAVORO PER MINORENNI: IDEE PER LAVORI PART-TIME

Ora che abbiamo fatto una panoramica su cosa vuol dire lavorare part-time e su quali sono le tipologie, vediamo insieme quali tipi di lavoro a tempo parziale può fare uno studente minorenne. Innanzitutto, devi sapere che si può iniziare a lavorare dall’età di 16 anni, quindi se sei più piccolo dovrai aspettare fino al compimento del sedicesimo compleanno per iniziare a guadagnare qualcosa. I campi in cui generalmente i ragazzi più giovani trovano lavoro sono: ristorazione, animazione, cura dei bambini e degli animali o commercio. Tuttavia, se i tuoi genitori possiedono un’azienda di faglia non esitate a chiedere un lavoretto in cambio di una “paga” concordata o di un premio.

Per approfondire, leggi: 9 lavori part-time da svolgere alle superiori

LAVORI PER STUDENTI DELLE SUPERIORI: PART-TIME CONSIGLIATI

Se hai 16 anni e frequenti le scuole superiori puoi trovare un lavoro che ti impegni alcune ore al pomeriggio, oppure solo nei weekend, o in alcuni periodi dell’anno (es. in estate o durante le vacanze di Natale). L’ideale sarebbe cercare un impiego attinente alla scuola per cui stai studiando, ma se non è possibile puoi optare per altri lavori che ti permettono di guadagnare qualcosa, ma senza sottrarre troppo tempo allo studio, come fare volantinaggio, la baby-sitter, l’impacchettatore, il cameriere, il bagnino, il o la promoter o l’animatore alle feste per bambini.

Cerchi idee di lavoro part time?Leggi:

LAVORO PART TIME PER STUDENTI UNIVERSITARI: I MIGLIORI

Anche gli studenti universitari sono super impegnati, tuttavia gli orari delle lezioni sono più flessibili e non sempre c’è l’obbligo di frequenza. Per cui, ricordando sempre di non mettere in secondo piano lo studio, in ogni caso è possibile trovare un lavoro più redditizio, ma che in ogni caso deve essere part-time e che dia la possibilità di avere tempo per studiare e sostenere gli esami. Ecco qui qualche idea:

OFFERTE DI LAVORO PER STUDENTI: DOVE E COME CERCARE IMPIEGHI PART-TIME

Ora che abbiamo capito quali tipi di lavoro cercare, è importante rispondere alla domanda che ti starà frullando nella testa: “Come trovare lavoro?”. Innanzitutto, prima di iniziare a cercare, capisci quale tipo di mansione sei più portato a fare o vorresti fare e soprattutto quali orari sono conciliabili con la scuola, lo studio e le altre attività che stai portando avanti. Chiarito questo punto, ecco dove puoi cercare un lavoro part-time:

    • siti internet per ricerca lavoro: sono tantissimi, tra cui Indeed, Monster, InfoJobs.
    • Siti internet per ricerca lavoro per studenti o neo-diplomati/neo-laureati: primolavoro.it, almalaurea.it, almadiploma.it
    • programma Garanzia Giovani
    • agenzia interinale
    • programmi scolastici come Erasmus Plus
    • annunci sui quotidiani
    • bacheche scolastiche o universitarie
    • bandi per lavori interni alla scuola/università (all’università sono molto frequenti)
    • passaparola (chiedi ad amici, genitori, parenti o insegnanti se conoscono qualche azienda che cerca lavoratori)

  • azienda di famiglia
  • azienda in cui hai fatto l’alternanza scuola-lavoro o che hanno questi programmi con la scuola (avendo a che fare con i giovani, magari hanno possibilità di darti un lavoro part time).

LAVORO PART TIME PER STUDENTI: COME SCRIVERE UN CURRICULUM

Una volta trovato un annuncio di lavoro che fa al caso tuo dovrai scrivere un curriculum (meglio se formato europeo) in cui inserire dati anagrafici, esperienze e qualifiche di studio. Ecco qualche consiglio per scriverlo:

  • Non avendo tante esperienze lavorative, metti in evidenza i risultati scolastici ed extrascolastici (esempio riconoscimenti, attività culturali, scambi all’estero, attività di volontariato, diplomi di lingua o altri tipi di attestati)
  • Punta sulle tue soft skill, cioè quelle abilità che possiedi e che possono essere utili nel lavoro per cui ti candidati. Ad esempio se sei il capitano di una squadra di calcio, avrai doti di leadership e saprai lavorare in team.
  • Non mettere foto in costume, con vestiti succinti, selfie con facce strane o di serate goliardiche con gli amici, ma una foto formato fototessera in cui si vede solo il tuo volto.
  • Attenzione all’email: createne una professionale con il vostro nome e cognome (evitate cose come [email protected]).
  • Attenzione agli errori di ortografia!
  • Puntate su un layout semplice e leggibile (il formato europeo è standard e guidato quindi vi basterà seguire le indicazioni e il gioco è fatto).

A questo punto dovrai consegnare il curriculum a mano (per alcuni tipi di lavoro) oppure, in genere, inviare una email con il CV in allegato. In questo secondo caso:

  • metti sempre l’oggetto
  • scrivi sempre un messaggio in cui ti presenti brevemente, il ruolo per cui ti candidi e perché rimandando poi al cv in allegato.
  • Ricordati di firmare la email e di ringraziare.

LAVORO PART TIME PER STUDENTI: CONSIGLI PER AFFRONTARE UN COLLOQUIO

Se tutto andrà bene e il tuo CV è interessante, potresti anche essere chiamato per un colloquio. In questo caso:

  • scegli un abbigliamento consono all’ambiente (niente shorts, gonne, scollature, berretti, ciabatte o bermuda)
  • ricordati di presentarti in ordine, pulito e profumato
  • sii puntuale
  • porta una copia del tuo cv
  • siediti con la schiena dritta sulla sedia
  • stringi forte la mano del tuo interlocutore prima di iniziare il colloquio
  • rispondi in maniera umile, ma determinata, cercando di dimostrare quali sono le tue potenzialità e perché stai cercando un lavoro part time.