Vi siete mai chiesti a cosa serva quel piccolo buco che si vede nei finestrini degli aerei?

Si chiama “foro di respirazione” e la sua funzione è relativa alla sicurezza dell’aeromobile.
Il finestrino di un aereo, infatti, è composto da tre pannelli. Il primo, quello vicino al passeggero serve a proteggere quello di mezzo che insieme a quello esterno è quello più importante.

Quando l’aereo decolla e prende quota, la pressione esterna scende di molto rispetto a quella dentro la cabina, lo scopo di quel buco è  quindi quello di riequilibrare la pressione tra cabina e i pannelli interni. La differenza di pressione è quasi tutta a carico del pannello esterno (quello più resistente).

Se il pannello esterno dovesse rompersi, quello in mezzo ne assume tutte le funzioni. Il foro, infine, ha anche la funzione di rilasciare l’umidità dell’aria compresa fra i pannelli e a impedire che si formi del ghiaccio fuori dal finestrino, in questo caso permettendo la vista ai passeggeri.