COME LEGGERE E SCRIVERE IN GRECO

Prima di affrontare lo studio della grammatica greca, occorre innanzitutto imparare a leggere e scrivere l'alfabeto greco. Ciò richiede un periodo iniziale più o meno lungo in cui è necessario esercitarsi a scrivere le varie lettere dell'alfabeto greco, a comprenderne i suoni esatti, per poi proseguire con la lettura delle parole e di intere frasi.
In questo post vedremo come impostare lo studio per imparare a leggere e scrivere in greco, così poi da poter proseguire tranquilli con lo studio della grammatica greca.

Non perderti: Come studiare Greco


 

COME LEGGERE E SCRIVERE IN GRECO: L'ALFABETO GRECO

 L'alfabeto greco si compone di 24 lettere: 7 vocali e 17 consonanti.

Alfabeto Greco: come leggerlo e scriverlo

Come si pronunciano le lettere dell'alfabeto greco? Nello schema qui sopra sono stati riportati anche i suoni corrispondenti a ciascuna lettera, tuttavia dobbiamo fare qualche considerazione:

  • i dittonghi αι, ει, οι, αυ, ευ, ηυ si pronunciano come in italiano; il dittongo ου si legge "u", mentre la vocale υ si legge "ü". 
  • γ ha sempre suono gutturale, anche davanti alle vocali ι, ε, η e le consonanti λ e ν (es. γ?γνομαι = ghighnomai)
  • γ davanti alle lettere κ, γ, χ, ξ si pronuncia "n"
  • κ ha sempre suono gutturale, anche davanti a ι, ε, η 
  • ζ ha sempre un suono dolce, come in "zona", "zero"
  • θ si pronuncia come -th-, per esempio come nell'inglese "thank"
  • χ si pronuncia come κ, oppure come "c" aspirato o -ch- tedesco
  • φ si pronuncia come il gruppo -ph- latino, dunque come la "f" italiana
  • il gruppo -τι- si pronuncia sempre "ti" e non "zi" come nella pronuncia scolastica atina

Infine, per quanto riguarda la scrittura, per il sigma si utilizza il segno σ all'inizio e all'interno di parola, mentre il segno ς si utilizza in fine di parola.
 

COME SCRIVERE IN GRECO: ACCENTI E SPIRITI

Altra cosa da tenere in considerazione nell'alfabeto greco sono accenti e spiriti:

Spirito 

Le parole greche che iniziano per vocale o per dittongo hanno sulla vocale o sul secondo elemento del dittongo un piccolo segno chiamato "spirito". Ci sono due tipi di spirito:

  • spirito aspro ( ? ): indica un'aspirazione iniziale; la vocale iniziale υ e la consonante iniziale ρ hanno sempre lo spirito aspro
  • spirito dolce ( ’ ): indica che una parola non ha asprirazione iniziale

Accento 

Tutte le parole greche hanno sempre un accento. L'accento greco può essere:

  • acuto ( ´ ): indica elevazione di voce, e si pone su vocali brevi o lunghe e sul secondo elemento del dittongo, ma in questo caso si pronuncia sul primo elemento
  • grave ( ` ): indica abbassamento di voce e sostituisce l'accento acuto nelle sillabe finali di parola nel contesto della frase e quando non segue segno d'interpunzione o parola enclitica
  • circonflesso ( ~ ): indica sulla stessa sillaba una doppia intonazione, e si pone sempre sulle vocali lunghe e dittonghi, mai sulle brevi.

Segni ortografici e di interpunzione 

Infine, per poter imparare a leggere e scrivere in greco occorre conoscere anche i segni ortografici e di interpunzione:

Segni ortografici

  • apostrofo ( ' ), come in italiano, indica un'elisione
  • coronide ( ), indica la crasi, la fusione di due parole
  • dieresi ( ·· ): indica che due vocali non formano dittongo

Segni di interpunzione

  • virgola ( , ): corrisponde alla virgola in italiano
  • punto fermo in basso ( . ): corrisponde al punto in italiano
  • punto in alto ( · ): corrisponde al punto e virgola o ai due punti in italiano
  • punto e virgola ( ; ): corrisponde al nostro punto interrogativo

Ricorda: in greco non esiste il punto esclamativo!
 

COME IMPARARE A SCRIVERE IN GRECO: IL METODO DI STUDIO 

A questo punto, armiamoci di quaderno e penna e cominciamo a copiare le lettere dell'alfabeto greco procedendo in questo modo:

  1. Utilizziamo una pagina per ogni lettera
  2. Per ogni lettera greca scriviamo: maiuscola, minuscola, nome e pronuncia
  3. Concentriamoci poi sulle minuscole, più difficili da memorizzare: utilizziamo sempre una pagina di quaderno per ogni lettera, partendo dall'alfa e terminando con l'omega. 

Come scrivere bene le lettere dell'alfabeto greco? 

In particolare per le minuscole, bisogna stare attenti a scriverle nel modo corretto, rispettando dimensioni e posizioni sul rigo:

Come si può ben notare, beta, gamma, zeta, eta, xi, ro, sigma, phi, chi, psi scendono sotto il rigo, mentre le altre si mantengono sul rigo. 
 

COME STUDIARE GRECO: IMPARARE A LEGGERE

Una volta aver memorizzato le lettere dell'alfabeto greco, come si trascrivono e a quale suono corrispondono, possiamo iniziare a leggere:

  1. Per le prime volte teniamo accanto l'alfabeto e la pronuncia di ogni lettera
  2. Ricordiamo i suoni duri di γ e κ e la pronuncia dei dittonghi 
  3. Teniamo bene a mente la lettura degli accenti, in particolare quella dei dittonghi
  4. Esercitiamoci a riconoscere i segni d'interpunzione e a dare la giusta intonazione al periodo che stiamo leggendo

Le prime volte la lettura delle parole non sarà fluente, ma per migliorare rileggiamole più volte, trascriviamole con la pronuncia e rileggiamo di nuovo. Facciamo così anche con piccoli brani che troviamo sul libro di testo: trascriviamo il brano, scriviamo sotto la pronuncia di ogni parola, e poi proviamo a leggerlo di nuovo sul libro.

Dopo un così costante impegno e molto esercizio, finalmente possiamo dire di aver imparato a leggere e scrivere in greco!