Ballerine di Edgar Degas: tutto sul dipinto

Degas, uno degli artisti più famosi, conosciuto per i suoi meravigliosi dipinti, si è contraddistinto per il suo studio sul movimento. Infatti, impostò tutta la sua carriera e tutta la sua vita artistica su questo fenomeno rappresentandolo attraverso le ballerine e i cavalli, personaggi e animali emblema del movimento. Il dipinto che analizzeremo è “Le ballerine” del 1883, un dipinto a pastello. La peculiarità del dipinto è proprio la raffigurazione del movimento, ma non solo, Degas sceglie di dipingere le ballerine sul palco e nella loro completa eleganza, a differenza di tutti gli altri dipinti, in cui le ballerine, sempre al centro delle sue opere, erano raffigurate nel momento della prova o comunque non sul palco. Questo è il primo dipinto in cui l’artista decide di cambiare momento e scenografia!

Ballerine di Edgar Degas: studio del movimento di Degas

Degas affermava, e su questo centra tutta la sua tecnica e il suo pensiero, che il movimento si potesse studiare in maniera perfetta attraverso i movimenti delle danzatrici e attraverso il passo dei cavalli. Infatti protagonisti e soggetti indiscussi dei suoi dipinti sono appunto le ballerine e i cavalli. La danza è espressione del movimento e Degas su questo concetto ne coglie in tutto e per tutto l’essenza. Ci riporta il Edmond de Goncourt alcune parole importanti che Degas ripetette molte volte nel corso della sua vita lavorativa: “mimando un passaggio coreografico, imitando, nel linguaggio delle danzatrici, uno dei loro arabeschi”. E doveva essere molto divertente, affermava lo scrittore,  vederlo “sulle punte con le braccia a cerchio”, mentre faceva discorsi dotti sulla pittura. Ricollegandoci ai dipinti sui cavalli, egli, in questo caso, ritrova lo stesso sforzo di analisi, scomposizione e composizione del movimento che aveva caratterizzato sullo studio delle ballerine.

Potrebbe interessarti: La classe di danza del signor Perrot: descrizione e analisi

Ballerine di Edgar Degas: tecnica e descrizione

Si sa, protagoniste indiscusse dei dipinti di Degas in tutta la sua vita artistica e lavorativa sono state le ballerine, simboleggiando emblematicamente tutto lo studio effettuato dal pittore sul movimento. In questo caso a differenza delle altre opere le ballerine vengono rappresentate sul palco, a dispetto di tutte le altre scene che raffigurarono  le danzatrici principalmente in sala prova. Dipinto a pastello, con colori sgargianti e caldi, che simboleggiano in tutto e per tutto l’emozione che si può provare sul palco. Movimento rappresentato con assenza di staticità, anzi è ampia la posizione delle braccia e delle gambe, con i piedi perfettamente in en dehors con i loro tutù, che poi prenderanno anche, nel campo della danza: con il nome di “Degas” ci si riferisce a questi abiti di scena ampi disegnati dal pittore in tutte le sue opere, tutù un po’ più lunghi, fino alle ginocchia. I colori predominanti sono il giallo, rosso, celeste e bianco.