CESARE: OPERE E VERSIONI TRADOTTE

Hai bisogno disperatamente delle versioni tradotte di Gaio Giulio Cesare per i tuoi compiti a scuola o per le interrogazioni? Il latino, per alcuni, è una brutta bestia, lo sappiamo, ma d’ora in poi, grazie alle nostre risorse non avrai più problemi a studiare la vita e le opere di Cesare, uno dei personaggi più influenti e famosi nella storia di Roma; e soprattutto non avrai più difficoltà con le versioni di latino perché metteremo a disposizione tutte le nostre risorse per facilitare il tuo studio!
Continua a leggere e avrai tantissime sorprese: troverai le fasi fondamentali della vita del dittatore romano, tutta la produzione letteraria, con accenni anche alle opere andate perdute o frammentarie e, infine, cosa importantissima, la traduzione di tantissime versioni di Cesare.

Non perderti la nostra raccolta: Versioni di latino tradotte: autori, opere e guide

Devi affrontare la Maturità 2017? Leggi:

versioni tradotte giulio cesare

GIULIO CESARE: SCHEDA BIOGRAFICA

Nome Completo: Gaio Giulio Cesare

Data di Nascita: 13 Luglio 100 a.C (Roma)

Data di Morte per Assassinio: 15 Marzo 44 a.C (Roma)

Coniuge: Cornelia Cinna Minore (84 a.C. – 69 a.C.)

Figli: Augusto, Tolomeo XV, Giulia

GIULIO CESARE: VITA IN BREVE

Gaio Giulio Cesare è uno dei protagonisti più importanti della storia antica: è stato militare, console, dittatore, oratore e scrittore ed è considerato uno dei personaggi più influenti della Roma nel periodo di transizione dalla forma di governo repubblicana a quella imperiale.
Le principali fonti per la vita e il ruolo di Gaio Giulio Cesare sono le Vite dei Cesari di Svetonio e le Vite Parallele di Plutarco. Ecco una che sintesi cronologica degli avvenimenti da ricordare:

  • 100 a.C. (o 102 a.C.): Cesare nasce il 13 luglio del 101 o il 12 luglio del 100 a.C. nella Suburra, un quartiere di Roma, da un'antica famiglia patrizia, la gens Iulia per parte di padre, e dalla gens Aurelia, per parte di madre. Secondo il mito, la gens Iulia aveva un antenato famoso, Romolo, e discendeva da Iulo, o Ascanio, figlio del principe troiano Enea, la cui madre era la dea Venere
  • 83 a.C.: Sposa Cornelia Cinna Minore, figlia di Lucio Cornelio Cinna, alleato di Gaio Mario nella guerra civile
  • 78 a.C.: Dopo essersi allontanato da Roma per ragioni politiche, torna nell’urbe subito dopo la morte di Silla; è in questo anno che pronuncia la prima orazione politica
  • 74 a.C.: Si reca a Rodi per apprendere la cultura e la filosofia greca
  • 73 a.C.: Partecipa alla guerra mitridatica in Asia
  • 72 a.C. o 71 a.C.: Diventa tribuno militare, risultando il primo degli eletti
  • 69 a.C.: Cesare pronuncia gli elogi funebri per la zia Giulia, vedova di Gaio Mario, e per la moglie Cornelia
  • 69 a.C.: Inizia la sua ascesa politica: dalla questura al consolato (69-59 a.C.)
  • 68 a.C.: Inizia il cursus honorum con l'appoggio dei populares. Nello stesso anno diventa questore in Spagna
  • 65 a.C.: È eletto edile
  • 63 a.C.: È pontefice massimo. Pronunica in Senato un'orazione contro la condanna a morte dei catilinari senza regolare processo.
  • 62 a.C.: È pretore
  • 61 a.C.: Ripudia la seconda moglie Pompea, nipote di Silla, sposata dopo la morte della prima moglie
  • 60 a.C.: Primo triumvirato. Cesare stipula un accordo, un'alleanza strategica con due tra i maggiori capi politici dell'epoca: Crasso e Pompeo
  • 59 a.C.: È console per la prima volta. Nello stesso anno sposa Calpurnia.
  • 58 a.C.: Cesare ottiene con la Lex Vatinia del 1º marzo e grazie all’aiuto del triunvirato, il proconsolato delle province della Gallia Cisalpina e dell'Illirico per cinque anni, con un esercito composto da tre legioni (VII, VIII e IX). Poco dopo gli viene affidata anche la provincia della Narbonense
  • 58-52 a.C.: Campagne di Gallia contro gli Elvezi e i Germani di Ariovisto; fermate le invasioni germaniche ebbe la vittoria stabilendo così una propria egemonia sul territorio, allargando, attraverso altre operazioni, la conquista romana anche alla Gallia Belgica
  • 56 a.C.: Convegno di Lucca e rinnovo dell'accordo del triumvirato
  • 55-53 a.C.: Spedizioni in Germania e in Britannia
  • 52-50 a.C: La rivolta di Vercingetorige e la definitiva sottomissione della Gallia: battaglia di Avarico, battaglia di Gergovia e battaglia di Alesia
  • 51 a.C.: Pubblica i Commentarii de bello Gallico
  • 50 a.C.: Cesare chiede di potersi ricandidare senza rientrare a Roma ma la proposta viene rifiutata dal Senato
  • 49-45 a.C: Guerra civile; il 7 gennaio 49 a.C. è dichiarato nemico pubblico. Il 10 gennaio varca il Rubicone pronunciando la storica frase "alea iacta est"
  • 48 a.C.: Sconfigge Pompeo a Farasàlo. Si reca in Egitto alleandosi con Cleopatra. Nel regno dei Faraoni era in corso una contesa dinastica tra Tolomeo XIII e sua sorella Cleopatra VII. Cesare decise di riconoscere come sovrana Cleopatra, con la quale ebbe una relazione amorosa e generò un figlio, Tolomeo XV, meglio noto come Cesarione
  • 46 a.C.: Sconfigge i pompeiani d'Africa a Tapso. È pontefice massimo e dittatore, ma quest'ultima carica la ricopre per breve periodo
  • 45 a.C.: Sconfigge i pompeiani di Spagna a Munda. Torna a Roma e avvia importanti riforme politiche, amministrative, sociali, riorganizza l’esercito e la città. Adotta Gaio Ottaviano
  • 44 a.C.: È dittatore a vita: sancisce così definitivamente il suo totale controllo su Roma
  • 44 a.C: nomina se stesso e Marco Antonio come consoli e come pretori Marco Giunio Bruto e Gaio Cassio Longino ma quest’ultimo inizia a organizzare una congiura anticesariana
  • 15 marzo 44 a.C: Le Idi di Marzo. Cesare è ucciso da congiurati repubblicani
  • 20 marzo 44 a.C: il corpo di Cesare è cremato nel foro
  • Nessun diritto di successione poté mai reclamare Cesarione, figlio naturale di Cesare e di Cleopatra VII. Il suo erede è il giovane pronipote diciottenne Ottavio

GIULIO CESARE: LE OPERE

Cesare scrisse molte orazioni, epistole, opere in versi, libelli, trattati grammaticali ecc… ma di queste opere ci sono pervenuti solo pochi frammenti. Integrali sono giunti a noi invece i Commentarii, ovvero relazioni militari e amministrative dei magistrati in carica che con Cesare ebbero molta foruna e seguito, diventando un vero e proprio genere letterario. Ecco la produzione completa di Gaio Giulio Cesare:

  • Commentarii de bello Gallico: l'opera è formata da sette libri, più un libro ottavo, composto probabilmente dal luogotenente di Cesare, Aulo Irzio, per completare il resoconto della campagna e concludere cronologicamente il racconto delle operazioni belliche. I versi a noi giunti trattano gli avvenimenti della campagna di Gallia dal 58 al 52 a.C., con la descrizione delle imprese militari e con accenni ad interessanti exucursus etno-geografici. È un’opera asciutta e asettica, ma dallo stile lineare e piacevole.
  • Commentarii de bello civili: Divisi in tre libri, costituiscono il resoconto della guerra civile tra Cesare e Pompeo tra il 49 e il 48 a.C. e la spiegazione al suo rifiuto di ubbidire al senato. È incerta la data di composizione. Da un punto di vista del contesto, al contrario del De bello Gallico, prevalgono gli elementi politici su quelli di carattere militare.

Le opere perdute includono:

  • Diverse orazioni, tra cui  l'elogio funebre della zia Giulia dove affermava la discendenza della gens Iulia da Iulo e quindi da Enea e Venere
  • De analogia: un trattato in due libri su problemi di lingua e stile, terminato nell'estate del 54
  • Componimenti poetici giovanili
  • Una raccolta di detti memorabili
  • Uun poema sulla spedizione in Spagna nel 45
  • Anticato o Anticatones in due libri, contro la memoria di Catone Uticense
  • Un epigramma in versi su Terenzio, del quale sono giunti a noi solo alcuni frammenti.

Infine, opere spurie sono, oltre al libro ottavo del De bello Gallico e i resoconti degli ultimi avvenimenti della guerra civile, composti da ufficiali di Cesare, tre opere del cosiddetto Corpus Caesarianum:

  • Bellum Hispaniense: sulla guerra in Spagna
  • Bellum Africum: sulla guerra in Africa
  • Bellum Alexandrinum: sulla guerra in Medio Oriente ed Egitto

GIULIO CESARE: VERSIONI TRADOTTE

Dopo questa panoramica sulla vita e le opere di Gaio Giulio Cesare e dopo aver inquadrato la sua figura nel contesto storiografico, non resta che consegnarti alcune versioni tradotte dal latino all’italiano della sua produzione letteraria. Qui sotto trovi un elenco delle più cercate:

Non hai trovato quello che cercavi? Allora prova qui:

TUTTE LE NOTIZIE SU GIULIO CESARE: Questo personaggio storico ti appassiona? In effetti è una delle figure storiche più importanti, tanto da essere il protagonista di opere d'arte e di letteratura. Scopri tutte le produzioni su Giulio Cesare: