COME DIVENTARE BROKER: CORSI E FORMAZIONE

Uno dei lavori più in auge e sempre più in voga è quello del broker finanziario, anche perché negli ultimi anni il trading online sta avendo un grande seguito! Ma come si diventa broker finanziario? Quali sono i passi da compiere per arrivare al successo e fare dei tuoi interessi una professione vera e propria? Se sei interessato a diventare un broker qui troverai tutte le informazioni necessarie su come muovere i primi passi e sui corsi di formazione esistenti in Italia!

Se vuoi scoprire come fare il lavoro dei tuoi sogni, leggi anche:

CHI È IL BROKER?

Prima di tutto, cerchiamo di capire chi è un broker e di cosa si occupa. Il broker finanziario è un professionista o una società che agisce come intermediario tra il cliente che compie operazioni ed il mercato stesso. Che ruolo ha un broker all’interno del settore finanziario? In poche parole funge da mezzo attraverso il quale il trader o piccolo investitore privato può acquistare e vendere i prodotti finanziari scelti. Nella pratica il broker finanziario si occupa di inoltrare le richieste degli investitori al mercato, ma senza avere alcun ruolo attivo nelle varie transazioni; è quindi un intermediario che acquista e vende nel mercato di riferimento per conto di privati o società il prodotto finanziario più conveniente per qualità-prezzo, in base ovviamente alle esigenze del cliente.

COME DIVENTARE BROKER

Non serve una laurea per operare come broker anche se come per tutte le altre professioni se si possiede un titolo si ha una marcia in più, o quanto meno una corsia preferenziale. Le lauree attinenti sono ovviamente quella in economia e commercio e quella in giurisprudenza. L’importante è che un broker abbia una profonda conoscenza dei mercati finanziari e di economia, oltre che un grande intuito ed un buon fiuto per gli affari.

COME DIVENTARE BROKER: CORSI DI FORMAZIONE

In Italia che non ci sono ancora canali istituzionalizzati di formazione anche se esistono alcuni corsi indetti dall’AIBA, l’associazione dei broker di assicurazione (AIBA). Presso questa sono attivi corsi di formazione professionale della durata minima di 320 ore, che riguardano lo studio degli aspetti tecnici dei rischi, la ricerca di nuove coperture, l’aggiornamento costante delle condizioni di assicurazione imposte dall’evoluzione del mercato. Anche l’ I.F.A., l’ istituto sovvenzionato dall’associazione di categoria delle imprese di assicurazione (ANIA) organizza corsi e seminari per la preparazione relativa al settore. Perciò se veramente vuoi intraprendere questo percorso lavorativo l’unica cosa che conta, almeno per quel che riguarda l’Italia, è la pratica: più si conosce il settore e più si è competitivi!

LA CARRIERA DEL BROKER

All’inizio della carriera il broker generalmente opera in una società di brokeraggio, la quale utilizza personale stipendiato o con contratti a tempo determinato. Tuttavia, questo iniziale rapporto di lavoro dipendente si trasforma, una volta maturata l’esperienza, in esercizio libero-professionale. Ricordiamo, infine, che è fondamentale che un broker, per operare in modo trasparente, sia legalmente riconosciuto. L’Italia si attiene alle regolamentazioni europee, che prevedono che un broker abbia una opportuna licenza, rilasciata legalmente da Cipro (Cysec) e dalla CONSOB italiana.

ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO: LA GUIDA

Vuoi un aiuto a scegliere l’università giusta per te? Consulta le nostre risorse: