COME STUDIARE TANTE PAGINE IN POCO TEMPO: 5 ESERCIZI. Nonostante i grandi discorsi epocali su come staremmo vivendo nell'epoca del video e dell'immagine, mai come al giorno d'oggi siamo bombardati di parole scritte: in chat, sui social e persino in televisione non riusciamo mai a fare a meno del nostro amato alfabeto. Emoticon, messaggi audio e video sono sempre più importanti, è vero, ma quando c'è da esprimere un concetto importante sono le parole – magari abbreviate in modo anomalo – a fare al caso nostro. Questa invasione però si ripercuote sulla nostra capacità di attenzione e di assimilazione dei concetti, che si assottiglia sempre di più. Per gli studenti questo è un dramma, perché nonostante la mole di materiale video sono ancora costretti a studiare sui libri di testo. Occorre quindi trovare una soluzione valida e una risposta ai frequenti dubbi degli studenti: come studiare 50 pagine in un giorno o studiare 20 pagine in un'ora? Come studiare 30 pagine in un giorno o è possibile studiare 100 pagine in un pomeriggio?

Non perderti la nostra guida completa: Come trovare metodo di studio

come studiare tante pagine in poco tempo

COME POSSO STUDIARE VEOCEMENTE PER DOMANI? GLI ESERCIZI DA FARE. Scopriamo quindi come studiare tante pagine in poco tempo, che alla fine è ciò che viene richiesto dagli insegnanti: ce lo svela Matteo Salvo, direttore della scuola Mind Performance di Torino, autore del volume Come leggere 1 libro al giorno e istruttore del metodo sulle Mappe Mentali creato da Tony Buzan.
Sono cinque gli esercizi e i consigli che vengono proposti agli interessati a questo innovativo metodo.

  • Lettura strategica: iniziate ad approcciarvi al testo esaminandone la struttura. Ciò vuol dire osservare l'indice e le sue suddivisioni, ma anche i singoli capitoli, nei quali andranno individuati i temi principali. Nel testo poi l'attenzione viene orientata da formule introduttive, usi del corsivo o del grassetto e didascalie.
  • Scrematura: a questo punto è il momento di capire l'argomento del testo su cui si dovrà studiare. Il consiglio è quello di scorrere velocemente la pagina, aiutandosi con il dito. Si può andare dall'alto verso il basso, in diagonale oppure saltare da una parte all'altra della riga. L'importante è intuire velocemente qual è la materia trattata.
  • Focalizzazione: ora comincia la lettura vera e propria, durante la quale ci fermeremo sui contenuti più importanti e ignoreremo tutta la parte superflua (individuata prima). In questa fase è importante applicare il salto da un punto all'altro imparato prima, alternandolo alla lettura delle frasi fondamentali del testo.
  • Lettura veloce: in questo tipo particolare di visualizzazione del testo, detta anche lettura visuale, si comincerà ad appropriarsi del contenuto della pagine in modo concettuale, tramite immagini. Per far ciò è necessario velocizzare la lettura, allenando l'occhio a percepire istantaneamente le parole senza soffermarvisi. Un esercizio è quello di leggere la stessa pagina per 5 volte muovendo l'occhio al ritmo di un metronomo: partiremo da 100 battiti al minuto con l'obiettivo di arrivare a 200. Altro esercizio è quello dello stretching visivo, che permette di mantenere lo sguardo al centro della pagina e ampliare il campo visivo percependo le parole intorno alla singola riga osservata.
  • Spiegare: traguardo finale della lettura non dev'essere tanto la comprensione del testo, quanto una possibile spiegazione a eventuali interlocutori ignari dell'argomento. Per questo andrebbe impiegato metà del tempo che si dedica allo studio a trasmettere ad altri i concetti appresi, oppure organizzando un discorso ipotetico a un pubblico aiutandosi con mappe mentali e ripassi a intervalli fissi.
     

COME STUDIARE VELOCEMENTE: CONSIGLI SUL METODO DI STUDIO. Non perderti tutte le nostre dritte su come studiare bene e velocemente: