CONOSCENZA O CONOSCIENZA: FORMA CORRETTA

Si scrive conoscenza o conoscienza? Quando si tratta della "i" molti studenti incappano in questo dubbio molto comune, e per non sbagliare si ritrovano a consultare al volo un dizionario online.
Che ne dite di capire qual è la forma corretta una volta per tutte per non sbagliare più? È normale essere assaliti da dubbi mentre scriviamo ma in questa rubrica dedicata alla grammatica italiana e all'ortografia cercheremo di fare un po' di chiarezza su errori, incertezze e regole. Venaimo al dunque quindi: come si scrive conoscenza (o conoscienza)?

Leggi anche: Come fare un buon tema: 19 errori di ortografia da evitare

Come si scrive conoscenza

CONOSCENZA O CONOSCIENZA: COME SI SCRIVE?

Questa benedetta parola, la i la vuole o no? Per fugare ogni ulteriore dubbio partiamo subito col dire che la corretta formula per scrivere questa parola è conoscenza, senza la famosa i.
Questo perché deriva dalla parola tardo-latina cognoscèntiam, a sua volta derivata dal verbo cognòscere. Conoscenza infatti, come qualcuno crede, non deriva da scienza, che si scrive con la i.
"Conoscenza" è un termine che può assumere significati diversi a seconda del contesto, e, anche se ha sempre in qualche modo a che fare con i concetti di significato, informazione, istruzione, comunicazione, rappresentazione, apprendimento e stimolo mentale, non bisogna fare confusione. La grafia conoscienza quindi è errata!

SI SCRIVE CONOSCENZA O CONOSCENZA? LA REGOLA DI BASE

Per dare forza a quanto appena sostenuto vogliamo darvi qualche piccola indicazione circa la regola grammaticale alla base della grafia della parola conoscenza. La sillaba SCE si scrive sempre, o quasi, senza i, per questo motivo la forma giusta è appunto conoscenza. Alcune parole però, di solito quelle che vi fanno impazzire, costituiscono un'eccezione alla regola appena esposta:

  • La parola scie, plurale del sostantivo scia
  • La parola usciere
  • Il sostantivo coscienza e le parole derivate, come cosciente/incosciente, coscientemente…
  • Il sostantivo scienza e le parole derivate, come scienziato, fantascienza, onniscienza, scientifico…

Ora è più chiaro? D’ora in avanti, niente più errori. Una volta compresa la regola grammaticale e l’etimologia della parola, non dovrebbe essere più un problema scrivere questo termine nel modo corretto. Se i dubbi persistono però, vi lasciamo con un ultimo consiglio: quando non sapete come fare, consultate il vocabolario di italiano e avrete la risposta che cercate!