Il Muslim ban, il provvedimento di Trump

Donald Trump è il presidente degli Stati Uniti d’America da un anno ma ha già fatto parlare di lui, il più delle volte in modo negativo, soprattutto per le sue idee e il suo modo di agire. Tra i provvedimenti che hanno suscitato più scalpore e provocato un’ondata di proteste in tutto il paese c’è il Muslim ban, un ordine esecutivo emesso dal Presidente Trump nel 2017 una misura molto rigida che permetterebbe di controllare gli ingressi degli stranieri in America. Vediamo di cosa si tratta.

Che cosa è il Muslim ban o travel ban

Ne abbiamo sentito parlare ovunque in questi mesi perchè il Muslim ban o travel ban ha innescato polemiche e proteste . Si tratta di un ordine esecutivo che mirerebbe a chiudere i confini degli Stati Uniti, bloccando il programma di accoglienza profughi e ritirando i permessi per i migranti provenienti da 7 paesi, accusati di “maggioranza islamica”, quali Siria, Libia, Iraq, Iran, Somalia, Yemen, Sudan. “Non vogliamo qui terroristi islamici”, ha dichiarato il presidente Trump. “Vogliamo assicurarci che non stiamo facendo entrare nel nostro paese le minacce che i nostri soldati stanno combattendo. Ammetteremo soltanto chi supporterà gli Stati Uniti ed amerà profondamente la nostra gente”. Perchè se ne parla tanto? Per le reazioni e le conseguenze che questo potrebbe causare ma soprattutto perchè sembra forma di razzismo subdola che pone la religione come una discriminante, quando in realtà è una cosa che appartiene alla sfera privata di un individuo. Trump ha giocato molto sul binomio islam-terrorismo,  che non regge molto perchè non tutti i musulmani sono terroristi e di conseguenza la religione non può e non deve essere vista come un marchio di colpevolezza.

Che portata potrebbe avere il Muslim ban

Il Muslim ban è un ordine esecutivo che viola il XIV emendamento della Costituzione degli Stati Uniti d’America ma soprattutto non rispetta la democrazia e potrebbe provocare un’ondata di violenza inaudita. Ma al di là delle considerazioni etiche, politiche ed economiche, vediamo cosa potrebbe accadere in una prospettiva pratica. Mettiamo che i cittadini provenienti da questi 7 paesi lavorino negli Stati Uniti come imprenditori, camerieri, insegnanti, oppure che siano negli Usa come semplici turisti. Ebbene, perchè provenienti da Siria, Libia, Iraq, Iran, Somalia, Yemen, Sudan e perchè musulmani andrebbero cacciati dal paese o gli verrebbe negato l’accesso di ingresso perchè presunti colpevoli ( non si capisce bene però per quale reato!). Il Muslim ban quindi starebbe a significare che la minaccia terroristica può venire da tutti i musulmani, il che sembra davvero assurdo e fuori da ogni razionalizzazione e forma di democrazia.

Le nostre risorse per studiare

Vi serve aiuto per inquadrare l’argomento e avete bisogno di spunti per i compiti? Non perdete i nostri appunti, temi e tesine: