COME DIVENTARE GUARDIA PARTICOLARE GIURATA GPG: REQUISITI

Come tutte le professioni, anche per diventare guardia particolare giurata ci sono dei requisiti da rispettare, un percorso da affrontare e superare. La guardia giurata si occupa, fondamentalmente, di garantire sicurezza e vigilanza nei luoghi privati come le banche ad esempio, oppure in quelli pubblici come i musei, i centri commerciali e via dicendo. È un mestiere di grande responsabilità e, a volte, può diventare rischioso. Se il rischio non vi spaventa, e se siete propensi a garantire vigilanza e sicurezza, siete nel posto giusto. Vi diamo tutte le informazioni necessarie se volete intraprendere questo cammino, dai requisiti, al percorso, fino allo stipendio.

Come diventare Guardia Particolare Giurata GPG: requisiti

COME DIVENTARE GUARDIA PARTICOLARE GIURATA: I REQUISITI

Iniziamo subito col dirvi che per diventare guardia giurata si deve essere nominati dal prefetto; per ottenere questa nomina l’aspirante deve dimostrare di avere questi requisiti, che sono disponibili nel Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (TULPS):

  • essere cittadino italiano o membro di un paese della comunità Europea
  • aver raggiunto la maggior età ed aver adempiuto agli obblighi di leva
  • saper leggere e scrivere
  • non aver riportato condanne per delitti
  • essere persona di ottima condotta morale e politica
  • essere in possesso di carta d’identità
  • essere iscritto alla cassa nazionale delle assicurazioni sociali
  • essere iscritto alla casse degli infortuni sul lavoro

Un altro requisito, che spesso viene preso in considerazione da chi assume una guardia giurata e che non risulta nel TULPS, riguarda l’aspetto fisico: si preferiscono, spesso, candidati con corporatura prestante per spaventare eventuali criminali.
Dopo aver dimostrato di essere in possesso di questi requisiti si deve trovare un istituto di vigilanza che sia disposto ad assumere, in quanto le guardie giurate non rientrano nella categoria dei liberi professionisti. Una cosa importante da non tralasciare è che la guardia deve avere il porto d’armi che può essere richiesto solo in seguito all’ottenimento del Decreto di Nomina; in tal modo si può usufruire dei benefici della riduzione della tassa governativa di cui gode una guardia giurata. Chiariti tutti i requisiti, vediamo in che consistono i corsi da seguire per diventare GPG.

COME DIVENTARE GUARDIA GIURATA PARTICOLARE: IL CORSO

Per diventare guardia giurata vengono indetti dei corsi, ai sensi del D.M. 154/2010 e del D.M.269/2010, di formazione obbligatoria per il personale degli istituti di vigilanza. Frequentando questi corsi, ai candidati verranno rilasciate queste certificazioni:

  • diploma di idoneità all’uso e al maneggio di armi, arma lunga e arma corta
  • attestato di primo soccorso
  • attestato anti incendio-rischio basso
  • certificazione utilizzo metaldetector
  • attestato di partecipazione al corso base di difesa personale
  • attestato di partecipazione al modulo di riconoscimento falso documentale
  • security aeroportuale- cat A1

COME DIVENTARE GUARDIA GIURATA PARTICOLARE: L’ITER

Per diventare una GPG è necessario disporre dei requisiti sopra elencati, avere seguito un corso di formazione e avere il porto d’armi. Ottenuto ciò si deve essere assunti da un istituto di vigilanza, in modo tale che il Prefetto possa emettere il decreto con cui il candidato sarà nominato Guardia Giurata. Per poter fare un colloquio di lavoro è necessario esibire questa documentazione:

  • Attestato di abilitazione al maneggio delle armi rilasciato da una Sezione di Tiro a Segno nazionale
  • Certificato di nascita, residenza, cittadinanza, fotocopia della carta d’identità valida
  • Copia del titolo di studio o dichiarazione sostitutiva di certificazione
  • Certificato anamnestico rilasciato dal medico curante
  • Due foto formato tessera di cui una autenticata
  • Certificato rilasciato dall’ASL di residenza attestante l’idoneità psicofisica al porto d’armi in bollo, ovvero rilasciato anche da altri medici (Scuole guida – ACI – medici militari in servizio in altra struttura)
  • Nel caso di aspiranti di sesso maschile: se ex militare foglio di congedo illimitato o, in alternativa, dichiarazione attestante le motivazioni per le quali non è stato svolto il servizio militare
  • Versamento postale su CC  P. 8003 per tassa di concessione governativa
  • Versamento postale su CC  P. al nr. di riferimento della Prefettura interessata al rilascio

Quando si viene assunti dall’istituto di vigilanza, si potrà ottenere il Decreto di Nomina dal prefetto che dovrà controllare se i requisiti siano stati rispettati e, soprattutto, che il candidato abbia una buona condotta morale e politica per poi passare al giuramento come guardia giurata.

QUANTO GUADAGNA UNA GUARDIA GIURATA

Il lavoro della guardia giurata risulta pericoloso proprio perché riguarda la tutela e la sicurezza. Ultimamente i casi di criminalità sono aumentati e queste figure sono molto richieste. Per quanto riguarda lo stipendio, le guardie giurate percepiscono, inizialmente, 1.000 euro netti al mese, più gli straordinari, e poi è previsto un aumento di 100 euro dopo i primi due anni di lavoro.

Potrebbero interessarti: