Do o dò? – Secondo il Treccani, la domanda ‘’do o dò?’’ non avrebbe più senso da qualche tempo. La dò accentata è stata utilizzata da sempre solo per distinguere il verbo ‘’dare’’ dal Do come nota musicale.

Ma è difficile pensare che qualcuno possa non distinguere il do come verbo dal Do come nota, visti i contesti molto diversi.

La domanda ‘’do o dò?’’ è comunque legittima: i dò con l’accento non è errato, si può utilizzare e non è considerato errore nella grammatica italiana, anche se ormai considerato superfluo.

E’ normale non avere però la certezza. La regola dell’accento, come abbiamo scritto sopra, suggerisce di utilizzare l’accento in casi come questi dove si può confondere il verbo con la nota.

Ricapitolando: si scrive do o dò? Si scrive do, ma puoi usare anche il dò.