Evoluzionismo: significato

Per evoluzionismo intendiamo la teoria sull’origine della vita e della Terra che si fonda sul concetto di evoluzione. In biologia con il termine evoluzione si indica il cambiamento, all’interno di una popolazione, delle caratteristiche ereditabili col passare delle generazioni. Tali cambiamenti sono molto lenti e graduali ma, con il trascorrere degli anni, tendono ad accumularsi fino a portare alla trasformazione sostanziale di una specie o, addirittura, all’emergenza di una nuova specie. Il più grande studioso che si occupò della teoria dell’evoluzione fu il biologo Charles Darwin: con il suo lavoro ha dimostrato che il motore fondamentale dell’evoluzione della vita sulla Terra è la selezione naturale secondo cui si ha un progressivo e cumulativo aumento degli individui con caratteristiche ottimali per l’ambiente in cui vivono.

Leggi anche:

Creazionismo: significato

Il creazionismo è la credenza secondo la quale l’Universo, la Terra e tutti gli organismi viventi nascono da atti specifici di creazione divina, così come riportato nella Bibbia, e non da processi naturali come l’evoluzione. Coloro che abbracciano questa credenza rifiutano, quindi, le teorie scientifiche che dimostrano il processo evolutivo prendendo come riferimento l’interpretazione più o meno letterale della Genesi o di altri testi sacri. In modo specifico, il termine creazionismo può essere definito in tre modi diversi:

  • da un punto di vista filosofico e religioso indica la posizione di chi ritiene che sia Dio a creare le anime;
  • in senso più ampio indica il pensiero di chi ritiene che l’universo sia stato creato dal nulla;
  • in prospettiva scientifica indica una serie di teorie che affermano che la Terra e gli esseri viventi sono stati creati da Dio direttamente con le caratteristiche attuali.

Evoluzionismo e Creazionismo: il dibattito sulle origini

Tutt’oggi continua a non placarsi il dibattito tra Evoluzionismo e Creazionismo, denominato anche ‘dibattito sulle origini‘ in quanto vede scontrarsi ipotesi contrastanti circa le teorie sulle origini della vita sulla Terra. Da una parte c’è l’intera comunità scientifica che appoggia la teoria dell’evoluzione e della selezione naturale come fondamento della vita, dall’altra molte comunità religiose che invece rinnegano l’evoluzionismo affermando che Dio ha creato ogni essere vivente così come lo conosciamo oggi. Il dibattito tra le due correnti di pensiero continua ad essere vivo, soprattutto negli Stati Uniti, ma fortunatamente oggi un gran numero di autorità religiose ha accettato la teoria dell’evoluzione affermando che essa comunque non mette in dubbio l’esistenza di Dio.