FACOLTÀ UNIVERSITARIE SENZA OBBLIGO DI FREQUENZA: QUALI SONO?

Sei in piena fase di Orientamento Universitario e, nonostante l'incubo degli Esami di Maturità incomba su di te stai comunque pensando e ripensando a quale facoltà scegliere e a quale università iscriverti il prossimo anno. Lo sappiamo, c'è l'imbarazzo della scelta: i corsi di laurea sono tantissimi e le università da frequentare sono davvero tante, per cui occorre esser super sicuri prima di procedere con l'immatricolazione e versare la tassa di iscrizione.
Alcuni di voi poi hanno esigenze specifiche: c'è chi ad esempio non può frequentare costantemente le lezioni, per cui ha la necessità di trovare una Facoltà senza l'obbligo di frequenza, che gli consenta di avere la possibilità di lavorare e studiare, oppure di studiare e gestire problematiche di natura personale. Se rientrate quindi in questa categoria di persone allora continuate  a leggere: vi forniremo un piccolo elenco delle Facoltà senza obbligo di frequenza e presso le quali è possibile sostenere gli esami da non frequentante.

Non perderti: Scegliere l’università: la guida alle facoltà

facolt? universitarie senza obbligo di frequenza

UNIVERSITÀ SENZA OBBLIGO DI FREQUENZA: QUALI SONO

Ebbene, prima di passare all'elenco degli indirizzi universitari senza obbligo di frequenza è opportuno precisare alcune cose. Esistono alcuni corsi di laurea dei quali occorre frequentare obbligatoriamente le lezioni, altrimenti non sarà possibile sostenere gli esami. Altri corsi di laurea invece offrono la possibilità di sostenere alcuni esami da non frequentante, ma il programma sarà diverso rispetto a quello proposto per coloro che hanno frequentato le lezioni. In genere il programma per i non frequentanti è un po' più lungo e prevede lo studio di alcune dispense e libri di approfondimento.
In altri casi invece il programma è uguale per tutti, ma chiaramente occorre stare attenti agli argomenti che il professore ha trattato durante le lezioni (per i quali occorre studiare appunti e dispense specifici). Detto questo, non ci rimane che elencarvi quali sono le Facoltà universitarie che non hanno l'obbligo di frequenza:

  • Università di Bologna, Facoltà di Verde Ornamentale e tutela del paesaggio: gli studenti possono reperire dispense e materiale per studiare direttamente sul portale dell'università.
  • Politecnico di Milano: mette a disposizione tutor e videolezioni per chi lavora e non ha la possibilità di frequentare i corsi.
  • Università di Udine, Facoltà di Ingegneria: alcuni corsi non hanno l'obbligo di frequenza, mentre vi è l'obbligo di partecipazione per alcune attività didattiche indicate nel Manifesto.
  • Università di Milano, Scienze e Tecniche Psicologiche: le lezioni frontali non richiedono la frequenza obbligatoria, mentre è necessario partecipare a tirocini e laboratori. 
  • Università di Perugia: l'ateneo ha attivato alcuni corsi di laurea telematici in modo che gli studenti lavoratori possano essere agevolati. 
  • Università di Torino, Scienze Politiche: come in diversi altri atenei, la frequenza alle lezioni non è obbligatoria, tuttavia è fortemente consigliata. 
  • Università telematica: si tratta di università telematiche che rilasciano titoli dello stesso valore delle università tradizionali. Le lezioni in questo caso possono essere seguite online in qualsiasi ora, così da poter conciliare senza problemi studio e impegni. Scopri di più: Università telematica: tutte le info

Se non hai la possibilità di frequentare le lezioni all'università puoi iscriverti come studente part-time. Ecco cosa sapere:

Se hai forti dubbi fai il nostro test: Test Psicoattitudinali Online per l'Orientamento Universitario
 

O?RIENTAMENTO UNIVERSITARIO: CONSIGLI PER SCEGLIERE LA FACOLTÀ GIUSTA

Informati su tutto quello che c'è da sapere sull'orientamento universitario: