Giornata dei Viaggi dell'Uomo nello Spazio 2017: introduzione

L'avventura dell'uomo nello spazio inizia nei lontani anni Sessanta, quando, durante la guerra fredda, URSS e USA si fronteggavano a colpi di scoperte scientifiche e tecnologiche. È qui che inizia la storia, con Yuri Gagarin che il 12 Aprile 1961 vola nella spazio e con Neil Armstrong e Buzz Aldrin che nel 1969, con la missione Apollo 11, riescono a toccare il suolo lunare. Da lì in poi le ricerca e la tecnologia hanno fatto passi da gigante, per cui oggi ci ritroviamo ad ipotizzare e a capire se ci possano essere altri mondi simili a noi nell'universo. Se siete appassionati dell'argomento non potete assolutamente perdervi tutte i contenuti sull'argomento.

State preparando una tesina?

Giornata dei Viaggi dell'Uomo nello Spazio 2017: Neil Amstrong

Prima di diventare un astronauta, Armstrong fu ufficiale nella United States Navy e partecipò alla Guerra di Corea. Dopo la guerra, si laureò alla Purdue University e servì come pilota collaudatore presso il National Advisory Committee for Aeronautics, dove effettuò più di 900 voli. Successivamente terminò gli studi alla University of Southern California.

Il suo primo volo spaziale fu in veste di comandante nella missione Gemini 8: uno dei primi civili a diventare ufficialmente astronauta. Durante questa missione, Armstrong e il pilota David Scott effettuarono il primo aggancio fra due navi spaziali in orbita. Poi venne una seconda missione. Al ritorno sulla Terra, ad Armstrong, così come ai suoi due compagni di missione Collins e Aldrin, fu conferita la Medaglia presidenziale della libertà dal presidente Richard Nixon.

Vuoi un'idea da portare all'Esame di Maturità?

Giornata dei Viaggi dell'Uomo nello Spazio 2017: di cosa si tratta?

Era il 12 aprile 1961 quando Jurij Gagarin partì con la navicella Vostok 1 e atterrò per la prima volta nello spazio. Sarà il primo uomo e il suo nome sarà ricordato per sempre. Lo storico viaggio del russo Gagarin, che gli fece compiere un giro ellittico intorno alla Terra, aprì la strada all'esplorazione dello spazio. Così l'Unesco ha dichiarato quel giorno la giornata internazionale del volo dell'uomo nello spazio. Come mai tanta rilevanza? Le Nazioni Unite ritengono che quello compiuto nel 1961 è stato un passo enorme per il genere umano e per il futuro di ognuno di noi.

Giornata dei Viaggi dell'Uomo nello Spazio 2017: risorse per lo studio

Se siete curiosi e volete approfondire l'argomento, dovreste legge anche: