GRADUATORIA TEST MEDICINA, COSA FARE IN CASO DI POSTO ASSEGNATO

Si va avanti con il test d’ingresso a Medicina 2017 e dopo la pubblicazione dei risultati ecco la Graduatoria Test di Medicina 2017. Ovviamente tutto dipende dai risultati del test d’ingresso e dalle preferenze espresse al momento dell’iscrizione: chi ha ottenuto i punteggi più alti a livello nazionale molto probabilmente risulterà fin da subito assegnato (e quindi non avrà problemi in quanto avrà raggiunto il punteggio minimo per entrare). Bene, allora se sarete tra i pochi fortunati che risulteranno assegnati alla prima preferenza utile o alla prima scelta, vediamo insieme cosa bisogna fare!Tutto chiaro?

Non perdetevi gli scorrimenti:

Test Medicina 2016, graduatoria: cosa fare in caso di posto assegnato

COME FUNZIONA LA GRADUATORIA DI MEDICINA: COSA FARE SE RISULTI ASSEGNATO

Se risultate in graduatoria come assegnati vuol dire che avete ottenuto un posto nella “prima preferenza utile“, ossia nella prima sede universitaria libera tra quelle da voi indicate tra le prime scelte. Quindi potete tirare un sospiro di sollievo: è andata più che bene! Ciò però significa anche che avete poco tempo per agire se non volete perdere definitivamente il vostro posto ed essere esclusi dalla graduatoria del Test di Medicina 2017.
Coloro che risultano assegnati, infatti, avranno solo 4 giorni per potersi immatricolare a partire dal giorno della pubblicazione della graduatoria. Vi consigliamo di non tergiversare e di seguire immediatamente le istruzioni per l’immatricolazione della vostra università anche perché gli scorrimenti successivi non comporteranno per voi alcun miglioramento.
La situazione è abbastanza chiara ma per agevolarvi vogliamo farvi un esempio concreto. Anna è un’aspirante candidata immaginaria che ha inserito le seguenti preferenze:

Roma Tor Vergata – Medicina
Perugia – Medicina
Siena – Medicina
Milano Bicocca – Medicina
Torino – Medicina
Genova – Medicina

Anna ha conseguito un buon punteggio e si è piazzata bene in graduatoria. Iniziano quindi le assegnazioni e nel fare questo il Ministero parte ovviamente dai primi classificati, che hanno ottenuto i punteggi più alti, e inizia ad assegnare i posti disponibili seguendo l’ordine di preferenza delle sedi indicate. Per quel che riguarda la nostra candidata immaginaria, scopriamo che a Roma Tor Vergata – Medicina i posti disponibili per questa preferenza sono tutti terminati, vale a dire che chi ha ottenuto un punteggio più alto di Anna aveva indicato la sua stessa preferenza e quindi ora risulta assegnato, perciò non ci sono posti disponibili per la nostra amica. Anna è dispiaciuta ma non deve preoccuparsi perché avendo totalizzato un buon punteggio nella sede da lei indicata come seconda preferenza c’è un posto. Anna risulta allora assegnata all’Università di Perugia e può decidere se immatricolarsi o non immatricolarsi, uscendo quindi dal concorso.

Roma Tor Vergata – Medicina
Perugia – Medicina ASSEGNATO
Siena – Medicina
Milano Bicocca – Medicina
Torino – Medicina
Genova – Medicina

Per ulteriori indicazioni:

TEST MEDICINA 2017: COSA FARE IN CASO DI POSTO ASSEGNATO

Quindi, cosa fare in caso di posto assegnato? Se accettate e volete immatricolarvi dovete farlo entro 4 giorni, esclusi i sabati e i festivi. Lo ripetiamo perché è davvero molto importante, altrimenti rischiate di uscire dalla graduatoria e quindi dal concorso! Per immatricolarvi basterà entrare con i vostri dati e codici nell’area riservata del portale Universitaly e confermare il vostro posto in graduatoria. Per tutti gli altri si procederà poi con gli scorrimenti fino ad esaurimento posti!

Non sai come immatricolarti? Leggi:

TEST MEDICINA 2017: TUTTO SULLA PROVA

Ecco le nostre risorse per informarsi su tutto quello che riguarda il test d’ingresso a Medicina 2017 e su come funziona la graduatoria:

Qui, invece, troverai tutte le info utili sulla modulistica per l‘iscrizione all’università, il calcolo delle tasse, le esenzioni e la richiesta delle borse di studio: