Il bacio di Hayez: cosa sapere

Quanto vorrei essere la protagonista de Il bacio di Hayez che viene avvolta, con tanta passione, in uno dei baci più belli della pittura internazionale. Sì, sto parlando proprio di quel bacio, il bacio di Hayez che tutti, almeno una volta, avrete visto; c’è stato un periodo in cui circolava molto anche sui social e veniva usato come sfondo sul quale venivano scritte delle frasi. Oggi vogliamo parlare di arte e, in particolare, di questo celebre dipinto di cui vogliamo scoprire insieme a voi, l’analisi, i simboli e il significato. L’arte è un’espressione del genio umano, con una tela, nel caso della pittura, dei soggetti, e infiniti colori, si riesce ad esprimere più di quanto si possa fare a parole; lo dico spesso e oggi lo ripeto, imparate l’arte e non mettetela da parte! Tornando al nostro bel dipinto, scopriamo l’analisi, i simboli e il significato.

Il bacio di Hayez: analisi

L’opera vede al centro del dipinto due giovani colti nel momento in cui si scambiano un bacio molto intimo e intenso, Hayez è riuscito a dare forma a questo bacio utilizzando una posa molto naturale e spontanea dei giovani amanti. I dettagli dell’opera ci suggeriscono come l’abito che indossa la donna sia in stile ottocentesco mentre quello dell’uomo sembra quasi essere, forse, medioevale. L’ambientazione è piuttosto spoglia in quanto si intravede soltanto una parete e i primi gradini di una scala in pietra, non c’è molto altro intorno ai due giovani amanti tranne delle scale che conducono a dei locali sotto in cui un uomo scende. Ma ora andiamo a scoprire i simboli.

Il bacio di Hayez: simboli

Il bacio di Hyez è diventato un’icona per tutti gli innamorati; è stato realizzato intorno all’anno 1859 e fa parte del Romanticismo italiano, corrente artistica sviluppatasi durante l’Ottocento e di cui Hayez è un forte esponente. La forza del dipinto, di cui ne esistono tre diverse versioni, è concentrata nella caratterizzazione visiva delle superfici, particolarmente evidente nella resa dei materiali: i pavimenti sono molto realistici e ben realizzati, le pareti usurate e, per finire, i meravigliosi tessuti degli abiti. Hayez esprime il linguaggio visivo nell’opera del Bacio attraverso una linea morbida che descrive e definisce i contorni e i particolari dei due personaggi; la resa della luce, ad esempio, sembra provenire da una fonte interna al dipinto, e rende i colori molto più tenui; tutti questi particolari, insieme, rendono questo dipinto un vero e proprio capolavoro. Per concludere, scopriamo il significato.

Il bacio di Hayez: significato

Il quadro non deve essere letto solo in chiave sentimentale; essendo stato realizzato in un anno cruciale come il 1859, anno della seconda guerra d’indipendenza, può assumere un significato politico e patriottico. Secondo alcuni studiosi, il giovane con cappello piumato potrebbe essere il simbolo di uno dei volontari della suddetta guerra, e la passione e l’ardore nel bacio nascerebbero anche dal pensiero della lontananza e dei rischi legati alle guerre. In quest’ottica l’opera potrebbe essere considerata un quadro storico e, in quel bacio che sembra non finire mai, si può intravedere un sentimento civile molto profondo come può essere la dolorosa separazione tra due innamorati per senso del dovere molto sentito e condiviso in quegli anni per la difesa della propria terra.