Innoquo o innocuo: come si scrive?

Una cosa è certa: parlare bene in italiano è una cosa, scrivere nel modo giusto è un’altra. Sembra assurdo, ma può capitare a chiunque di trovarsi di fronte a dubbi e dilemmi di non facile soluzione, soprattutto quando bisogna scrivere. Dal momento che le regole sono fondamentali in ogni lingua è necessario sapere come scrivere una parola. Uno dei dubbi più comuni è come scrivere questa parola: innocuo o innoquo? Scopriamolo insieme.

Non perdete: Come fare un buon tema: 19 errori di ortografia da evitare

Si scrive innoquo o innocuo?

La fonetica di questa parola è la stessa, sia se si scrive innocuo che innoquo. Ma una delle due è un errore gravissimo, non perchè esista una regola grammaticale o ortografica, semplicemente perchè esiste in italiano un unico modo di scrivere correttamente questa parola. bando alle ciance allora, il modo giusto di scrivere è innocuo! Innoquo infatti, non esiste, provare per credere. Se aprite il vocabolario alla ricerca di questa forma non la troverete.

Innocuo o innoquo?

Bene, abbiamo capito che l’unica parola esistente nella nostra lingua è innocuo. Come fare a ricordarlo? Facile, basta aprire il dizionario: lì non troverete traccia di innoquo e così non ci sarà modo, neanche lontanamente, di cadere nell’errore. Per alcune cose non ci sono regole da seguire, basta solo controllare, anche online, il modo giusto di scrivere una parola.

Altri dubbi incresciosi? Non preoccupatevi, consultate i nostri approfondimenti per non sbagliare più: