INVALSI 2017 SECONDO SUPERIORE: IL VOTO NON VALE, MA I RISULTATI INFLUIRANNO SULLA MEDIA

Finalmente anche questa è andata: i ragazzi di secondo superiore hanno svolto i Test Invalsi 2017, cominciando, diversamente dagli altri anni, dalla prova di matematica. Alle 10.45 hanno terminato il compito e, dopo 15 minuti di pausa si sono cimentati nella prova di italiano. Alle ore 12.45 quel che è stato è stato: l'ultima prova è stata consegnata, per cui adesso non rimane che attendere le risposte corrette e i risultati. Le domande non sono state particolarmente difficili, ma in ogni caso non importa, in quanto, come sappiamo, il voto delle Invalsi non figurerà in pagella né c'è l'obbligo che influisca sulla media. Tuttavia, alcuni docenti hanno pensato di considerare la prova di oggi come una verifica scritta e quindi di includerla tra i voti ottenuti dai ragazzi durante l'anno. Com'è possibile? Scopriamo perchè e come!

Per conoscere le risposte corrette leggi qui:

Invalsi 2017 Secondo Superiore: il voto non vale, ma i risultati influiranno sulla media

TEST INVALSI 2017 SECONDO SUPERIORE: LA VALUTAZIONE

Innanzitutto cerchiamo di capire come avviene la valutazione delle Prove Invalsi. Per assegnare il punteggio alle risposte date da ciascun allievo gli insegnanti hanno a disposizione alcune griglie di correzione, in cui ci sono le risposte esatte per le domande a risposta multipla e le possibili risposte da considerare esatte per le domande aperte. I voti vanno da 10 a 100 e la sufficienza è fissata a 60. Gli insegnanti possono decidere di seguire 2 criteri: considerare le risposte corrette di ogni sezione della prova, oppure valutare il 55% o il 60% delle risposte esatte di tutto il test. 

Consulta qui la prova: Traccia Prove Invalsi 2017 Seconda Superiore

PROVE INVALSI 2017 SUPERIORI: IL VOTO POTREBBE FARE MEDIA

I test Invalsi hanno fini puramente statistici, dunque gli insegnanti non sono obbligati a tenerli in considerazione nella valutazione di ciascun allievo. Tuttavia, poiché si tratta di argomenti di italiano e matematica affrontati dai ragazzi nel corso del primo e del secondo anno, i docenti di entrambe le materie potrebbero tenerne conto e usare il voto della prova nel conteggio della media. Vi starete chiedendo se nella mente dei vostri insegnanti sia balenata in mente questa idea: di sicuro non a tutti, in quanto molti sono contrari a questa tipologia di test, ma se per caso il vostro insegnante ha deciso di includere le Invalsi nella media non dovete assolutamente preoccuparvi, in quanto sarebbe considerata come una verifica scritta qualunque. Dunque, se vi è andata bene, avrete la possibilità di alzare un pochino i vostri voti, altrimenti non vi preoccupate: ricordate che il vostro insegnante terrà maggormente in considerazione tutto il vostro anno scolastico e non una singola prova! 

Scopri di più: Prove Invalsi seconda superiore: fanno media?
 

PROVE INVALSI 2017: TUTTE LE INFO

Non perderti tutte le news sulle prove invalsi 2017 del secondo superiore: