LA LOCANDIERA DI GOLDONI: RIASSUNTO. Cerchi il riassunto della Locandiera di Carlo Goldoni? Sei nel posto giusto se vuoi avere una sintesi esaustiva e completa di questa famosissima commedia in tre atti, scritta nel 1751 e considerata uno degli esempi più riusciti della produzione goldoniana. La Locandiera fu messa in scena per la prima volta al Teatro Sant'Angelo di Venezia. all’apertura della stagione di carnevale 1752-1753 e narra le vicende di Mirandolina, che, aiutata dal cameriere Fabrizio, prova a difendersi dalle avances amorose dei clienti dell’albergo da loro gestito nei pressi di Firenze. Ecco allora la trama e il riassunto della locandiera di Goldoni atto per atto.

Non perderti: Carlo Goldoni: biografia e tematiche

riassunto la locandiera Goldoni

LA LOCANDIERA DI GOLDONI, RIASSUNTO. ATTO I: La scena si apre con Mirandolina, una giovane smaliziata, intelligente ed affascinante locandiera. La ragazza è avvezza a ricevere attenzioni dei propri clienti, ma in particolare viene corteggiata da due ospiti: il Marchese di Forlipopoli, un nobile decaduto, e il Conte di Albafiorita, un mercante arricchito che per divenire conte ha dovuto comprare il titolo nobiliare. I due si approcciano in modo antitetico nei confronti della locandiera che cercano di conquistare: il Marchese è sicuro che siano sufficienti l’importanza del suo titolo nobiliare e la sua posizione per attirare Mirandolina, mentre il Conte crede di poterla comprare per mezzo di regali e doni. Ai due spasimanti si aggiunge un terzo, il Cavaliere di Ripafratta, molto diverso dagli altri due, burbero e misogino: egli addirittura disprezza i due pretendenti che perdono tempo dietro a una donna, per di più popolana, senza pensare minimamente ai benefici della libertà del celibato. Per giunta, il Cavaliere non si abbasserebbe mai a tentare di conquistare qualcuna. Mirandolina perciò, offesa da quell’atteggiamento di ritrosia e disprezzo nei suoi confronti, ma anche molto stimolata dal comportamento del Cavaliere, spiega in un monologo di volerlo fare innamorare di lei e conquistarlo. A questo punto della commedia entrano in scena Dejanira e Ortensia, due attrici di commedia che si fingono gran dame e che si contendono le attenzioni del Marchese di Forlipopoli e del Conte di Albafiorita.

LA LOCANDIERA DI GOLDONI RIASSUNTO. ATTO II: Mirandolina è decisa quindi a portare avanti il suo progetto. Così, durante un pranzo in cui al tavolo ci sono i due nobili, Dejanira e Ortensia, il Cavaliere e Mirandolina, ella fa sfoggio delle proprie doti di sincerità e carattere: dichiara al Marchese che il vino che lui crede ottimo è in realtà pessimo o come quando spiega al Cavaliere che anche lei disprezza la superficialità del genere femminile. Intanto le due finte dame provano a sedurre il Cavaliere, che accortosi che le due non sono altro che attrici teatrali, vorrebbe andarsene, ma Mirandolina finge di piangere e all’improvviso sviene di fronte a lui. Il Cavaliere cade nel tranello della protagonista, innamorandosi di lei.

LA LOCANDIERA DI GOLDONI RIASSUNTO. ATTO III: In questo atto troviamo più presente la figura di Fabrizio il cameriere, e scopriamo che il padre della ragazza, in punto di morte, gli aveva affidato la figlia. Intanto, innamorato perso di Mirandolina, il Cavaliere si abbandona al corteggiamento, donando una boccetta d’oro alla ragazza che però lei rifiuta, ignorando anche tutte le altre dichiarazioni dell’uomo. Ormai è preda dell’amore per la Locandiera, un amore dal quale era sempre sfuggito, che aveva sempre evitato e che gli fa fare cose assurde, come la lite col Conte, che rischia addirittura di degenerare in un duello. In un ultimo disperato tentativo di conquistare il cuore di Mirandolina, il Cavaliere provoca la reazione di gelosia di Fabrizio, che è ovviamente innamorato della giovane. Il piano di Mirandolina è compiuto e lei è molto soddisfatta di essere riuscita a realizzarlo così bene, tanto da decidere di smetterla di conquistare uomini per divertimento e di sposare Fabrizio. Il cavaliere, adirato e umiliato, lascia la locanda, così come gli altri due nobili. Mirandolina, nell’ultimo monologo che chiude la commedia, rivolgendosi al pubblico, li mette in guardia dalle abilità delle donne, delle loro lusinghe e furbizie.
 

LA LOCANDIERA DI GOLDONI. Se invece hai bisogno di un'analisi approfondita del romanzo, allora non ti resta che consultare:

Non perderti la cronologia completa con le opere di Goldoni: Carlo Goldoni, opere e cronologia

Ecco cosa sapere sulla riforma del teatro: Carlo Goldoni e la riforma del teatro
 

COMPITI: RIASSUNTI, TEMI E SCHEDE LIBRO. Studia più velocemente grazie ai nostri riassunti:

(Foto: La locandiera, courtesy of Dada Film / RAI-Radiotelevisione Italiana)