PROVE INVALSI TERZA MEDIA: CHI LE CORREGGE?

L’incubo della maggioranza degli studenti che devono affrontare l’Esame di Terza Media è il Test Invalsi: le prove di italiano e matematica, infatti, non sono realizzate dagli insegnanti della tua classe, ma dall’Istituto Invalsi, che elabora quiz che sono uguali per tutti gli studenti d’Italia. Il rischio è quindi di trovare argomenti mai studiati o affrontare un tipo di prova a cui si è poco abituati, ma che farà media con le altre prove d’esame, determinando quindi anche il voto finale! Non avere paura, però: con il giusto allenamento potrai superare brillantemente anche le Prove Invalsi 2017! Per prima cosa, però, devi avere chiaro come funzionano i test e anche come saranno corretti. Chi si occupa della correzione, quali sono i criteri e come viene attribuito il voto dei Test Invalsi di Terza Media 2017? Scopriamolo insieme.

Segui la nostra diretta live e scopri tutto su tracce e soluzioni dei Test Invalsi di Terza Media 2017:

Non perderti: Date Test Invalsi Terza Media 2017

CHI CORREGGE LE PROVE INVALSI TERZA MEDIA

 Come abbiamo visto, è l’Istituto Invalsi che prepara le Prove Invalsi di Terza Media. Tuttavia, la loro correzione è affidata agli insegnanti di italiano e matematica della tua classe, seguendo però le indicazioni contenute nelle griglie di valutazione preparate dall’Istituto Invalsi. Le varie domande della prova di italiano e matematica, infatti, hanno una difficoltà variabile stabilita dall’Istituto Invalsi secondo alcuni criteri specifici e di tipo scientifico. Ci sono quindi delle domande che valgono di più e altre di meno. Per questo motivo, gli insegnanti ricevono una complessa griglia di correzione che valuta per ciascuna risposta la sua coerenza secondo schemi matematici-statistici: è in base a queste griglie di valutazione che i docenti attribuiranno il punteggio complessivo.

PROVE INVALSI TERZA MEDIA: COME VIENE ATTRIBUITO IL VOTO

 Le griglie di valutazione della Prova Invalsi di italiano e della prova Invalsi di matematica contengono le domande ordinate per numero con accanto l’indicazione della risposta corretta e il punteggio da attribuirle. Il voto è espresso in centesimi: il voto minimo è 10 punti, mentre il massimo è ovviamente 100. La sufficienza, così come avviene alla Maturità, si raggiunge con 60 punti. Per decretare il punteggio finale, si seguono due criteri di valutazione: in alcuni casi, gli insegnanti devono considerare il numero di risposte esatte in ogni sezione della prova, mentre in altri casi viene valutato il raggiungimento del 55% o del 60% delle risposte esatte sull’intera prova.

PROVE INVALSI TERZA MEDIA: TUTTO SUI TEST

Vuoi rimanere aggiornato sul Test Invalsi 2017 Terza Media? Consulta tutte le nostre risorse:

Se hai bisogno di ulteriori informazioni iscriviti al gruppo Terza Media che tragedia!