Gli Istituti Tecnici sono scuole che formano gli studenti non solo da un punto di vista teorico, ma anche da un punto di vista pratico. I corsi di studio hanno una durata di 5 anni e al termine del percorso, dopo l’esame di stato, si ottiene un diploma di istruzione tecnica, che consente di accedere sia all’Università, sia ai corsi dell’istruzione tecnica superiore, detti ITS e IFTS; o direttamente al mondo del lavoro. Gli Istituti Tecnici comprendono due Settori e un totale di 11 indirizzi. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Istituti tecnici – indirizzi

Settore economico

• Amministrazione, finanza e marketing
• Turismo

Settore tecnologico

• Informatica e telecomunicazioni
• Elettronica ed elettrotecnica
• Costruzioni, ambiente e territorio
• Meccanica, meccatronica ed energia
• Chimica, materiali e biotecnologie
• Agraria, agroalimentare e agroindustria
• Trasporti e logistica
• Grafica e comunicazione
• Sistema moda

Le caratteristiche del settore economico

Gli indirizzi degli Istituti Tecnici danno la possibilità di fare esperienze di Tirocinio in azienda, preparando al meglio per il mondo del lavoro. I corsi di studio del settore Economico mirano a fornire competenze e conoscenze dei settori dei servizi, del terziario avanzato e delle pratiche di gestione e organizzazione aziendale, sviluppando l’attenzione sugli aspetti economici, giuridico-amministrativi e tecnico-tecnologici, sullo studio delle lingue straniere e la loro applicazione pratica, rendendo gli studenti in grado sia di affrontare il mondo del lavoro (anche già dopo il diploma) sia di acquisire una buona preparazione di base per proseguire con gli studi universitari.

Le materie comuni a questo settore sono:

• Lingua e letteratura italiana
• Lingua inglese
• Storia
• Matematica
• Diritto ed economia
• Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia)
• Scienze motorie e sportive
• Religione cattolica o attività alternative

Gli insegnamenti obbligatori per l’indirizzo Amministrazione, finanza e marketing sono:

• Fisica
• Chimica
• Geografia
• Informatica
• Seconda lingua comunitaria
• Economia aziendale

L’indirizzo del Turismo invece, comprende le seguenti materie:

• Fisica
• Chimica
• Geografia
• Informatica
• Economia aziendale
• Seconda lingua comunitaria
• Terza lingua comunitaria
• Discipline turistiche e aziendali
• Geografia turistica
• Diritto e legislazione turistica
• Arte e territorio

Le caratteristiche dei settore tecnologico

Il settore tecnologico degli Istituti Tecnici è caratterizzato da corsi di studio che mirano a elargire una formazione sia generale sia specifica (indirizzo per indirizzo) sui maggiori settori produttivi, nel campo agro-alimentare e in quello delle costruzioni, basando lo studio sugli aspetti tecnico-scientifici, tecnologici e di innovazione, integrato con attività pratiche e di laboratorio, anche promuovendo esperienze sul campo (nelle scuole-cantiere o nelle aziende agricole scolastiche). Inoltre, permettono agli studenti di uscire dalla scuola superiore con profili professionali già strutturati, ma anche di ottenere buone competenze di base per proseguire con gli studi universitari, specialmente nei settori tecnico-scientifici (come ingegneria, chimica, professioni sanitarie tecniche …).

Le materie di tronco comune ai 9 indirizzi sono:

• Lingua e letteratura italiana
• Lingua inglese
• Storia
• Matematica
• Diritto ed economia
• Scienze della terra e Biologia
• Scienze motorie e sportive
• Religione cattolica o attività alternative

Ognuno di questi indirizzi mira inoltre allo studio delle discipline di indirizzo, più specifiche e sempre integrate da laboratori pratici, come ad esempio meccanica, elettronica, chimica di laboratorio, sistemi informatici, comunicazione e grafica, tecnologie dei materiali, produzioni animali e vegetali, tecniche di costruzione, che permettono di acquisire conoscenze e capacità necessarie a svolgere compiti pratici nel settore di indirizzo.


Come affrontare il primo giorno di scuola superiore

Foto: coronado.d11.org