Tasse Universitarie 2017: iscrizione gratuita per i redditi ISEE sotto i 13.000 euro

Novità positive per chi tra pochissimo dovrà iscriversi all’università: la Legge di Bilancio tra le diverse novità prevede anche una considerevole riduzione delle Tasse Universitarie. Coloro che hanno un ISEE inferiore a 13.000 euro potranno immatricolarsi gratis, così come anche gli studenti in regola con gli esami che si iscriveranno agli anni successivi al primo. Ci saranno inoltre riduzioni delle spese anche per chi ha un reddito alto e per i dottorandi. Una bella notizia per studenti e famiglie, che potranno tirare un sospiro di sollievo e risparmiare qualcosina su tasse e contributi. Scopriamo punto per punto quali sono le novità che andranno a regime da quest’anno e cosa cambierà nelle università pubbliche.

Non perderti la nostra super guida: Orientamento Universitario: la guida

Iscriversi all’università 2017: agevolazioni per chi ha un ISEE basso 

La prima importante novità riguarda l’iscrizione all’università delle matricole: coloro che hanno un ISEE inferiore a 13.000 euro dovranno solamente pagare la tassa per il diritto allo studio di 140 euro e il bollo di 16 euro. Le famiglie coinvolte saranno circa 600.000 e il risparmio si aggira in media sui 300/400 euro. Le università potranno inoltre istituire altre agevolazioni nei confronti di studenti meritevoli o con un reddito basso, mentre non potranno prevedere ulteriori contributi o tasse, se non quelli già previsti per servizi su richiesta.

Leggi anche: Iscrizione Università senza ISEE

Iscrizione Università 2017: riduzione delle tasse per i redditi ISEE alti

Gli studenti in regola con gli esami ma con un reddito elevato potranno anche usufruire di sconti e agevolazioni. I diretti interessati sono coloro che hanno un ISEE compreso tra 13.000 e 30.000 euro: essi pagheranno il 7% della quota ISEE oltre i 13.000 euro. Coloro che invece superano il primo anno fuori corso dovranno invece pagare il 50% della differenza ISEE.

Tasse Universitarie 2017: iscrizione gratuita per gli studenti meritevoli

Per quanto riguarda gli studenti che si iscriveranno dal secondo anno in poi, potranno usufruire dell’iscrizione gratuita solamente se sono in pari con gli esami e hanno raggiunto un minimo di crediti previsto. Nello specifico:

  • Studenti in corso che si iscriveranno al secondo anno con almeno 10 crediti raggiunti entro il 10 agosto.
  • Studenti in corso e primo anno fuori corso che si iscriveranno agli anni successivi al secondo con ameno 25 crediti ottenuti nei 12 mesi precedenti al 10 agosto.

Tasse e contributi universitari: agevolazioni per i dottorandi senza borsa

Infine, l’ultimo punto riguarda i dottorandi senza borsa di studio. In questi casi essi saranno esonerati totalmente dal pagamento delle tasse, a prescindere che il reddito sia basso oppure no. I dottorandi potranno quindi partecipare alle attività senza doversi preoccupare del pagamento dei contributi destinati all’università.

Tasse Universitarie: tutto quello che c’è da sapere

Se vuoi informarti su come risparmiare all’università ecco le nostre specifiche guide: