Tema sui Videogiochi: esempio svolto

Chiunque almeno una volta nella vita ha giocato ai videogiochi per ore e ore non rendendosi conto del fatto che il tempo e le ore passavano, in modo così veloce da non avere più presente la durata del tempo. Oggi affronteremo l’argomento “videogiochi” descrivendo sia i pro che i contro. Infatti è un tema molte volte affrontato anche a scuola, con insegnanti che ripetono in modo continuo così da influenzare il pensiero dei bambini e dei ragazzi che un uso molto frequente e per di più esagerato di videogiochi può alterare lo stato d’animo e soprattutto rovinare la vista. Questo esempio svolto può essere da grande aiuto per informarsi per bene e non essere impreparati per svolgere il compito in classe.

Consulta il nostro raccoglitore completo: Temi svolti di attualità

Tema svolto sui Videogiochi: introduzione

Sappiamo tutti ed è molto noto il fatto che a partire dall’età prescolare una buona parte del tempo libero dei bambini è dedicata ai videogiochi, piccole manine che trovano divertimento in schermi HD, colori sgargianti e applicazioni che forniscono delle immagini strepitose così da incantarli. Il mercato ne offre di molti tipi e su supporti diversi, dal Pc, alla Play Station, dal Nintendo portatile alla Wii. Si può essere qualunque personaggio si desidera, giocatori o allenatori e possiamo costruirci anche il giocatore come lo vorremmo, grandi eroi o anche trasformarsi in animali feroci che fanno la guerra fra di loro.  Altri giochi durano lo spazio di una stagione e poi scompaiono. L’interattività dei videogiochi, le grafiche sempre più verosimili e le avventure a cui si può partecipare, rendono questi giochi davvero irresistibili.

Tema sui pro e i contro dei Videogiochi: svolgimento

Alcuni genitori cercano di vietare completamente l’uso dei videogiochi ai propri figli, altri invece per zittirli e farli stare tranquilli accontentano i loro bambini con l’uso esagerato di apparecchi tecnologici che “imbambolano” in modo del tutto preoccupante gli spettatori e i giocatori. In questo caso, il più delle volte, si tratta di piccoli omini con pochissimi anni di vita, che “smanettano” tablet, telefoni e computer come se fossero dei professionisti, battendo tante volte i genitori più grandi di loro. Questo perché? Perché nati in un’era interattiva e telematica, con processi del tutto accelerati e tante volte anche alterati. I videogiochi bene o male fanno parte della vita giornaliera di ogni bambino, su un piccolo schermo ormai si può colorare, scrivere, leggere, imparare le letterine e i numeri, come se la matita, il quaderno e i colori non esistessero più, così tralasciando una parte fondamentale del processo di crescita e apprendimento di ogni bambino. Come in tutte le cose ci sono le due facce della medaglia, i pro e i contro. Per quanto riguarda i rischi che si possono avere con l’uso incontrollato di questo apparecchi ricordiamo l’abuso, infatti conseguenze negative dei videogiochi usati in modo scorretto o ossessivo sono la riduzione se non del tutto l’annullamento  degli spazi dedicati all’attività fisica e sociale, stanchezza mentale che può avere ricadute negative sul rendimento scolastico. Un rapporto disturbato con il videogioco può portare a sostituire completamente le relazioni sociali favorendo l’isolamento, perché si crede che tutta quella parte emozionale e di compagnia lo si possa trovare nel giocare. D’altro canto, i videogiochi portano anche dei benefici al processo di crescita di ogni individuo sono stimolanti in quanto sono giochi senso-motori, stimolano la comprensione dei compiti da svolgere e s’impara in modo autonomo a gestire gli obiettivi e sotto-obiettivi. Inoltre possono favorire apprendimenti su alcune tematiche specifiche e conoscenze relative a terminologie tecniche.

Tema sui Videogiochi: conclusione

Quindi come si può capire quello che deve preoccupare non è l’uso, ma è piuttosto l’abuso che i ragazzi possono fare di tablet, telefoni e videogiochi. In ogni caso è importante che ogni genitore stia attento alla frequenza dell’utilizzo e alle ore che i bambini e i ragazzi passano alle prese con apparecchi tecnologici!

Non perderti la nostra maxi guida su tutte le tipologie di tema da svolgere: Come scrivere un tema

Potrebbero esserti utili: