Tenera è la notte: riassunto del romanzo di Francis Scott Fitzgerald

Tra i romanzi più rappresentativi dello scrittore Francis Scott Fitzgerald, troviamo il libro Tenera è la notte.  Il romanzo fu pubblicato nel 1934 a New York ma, nel 1948, uscì una versione postuma che riordinò cronologicamente l’intera vicenda. Faremo ora un’accurata descrizione del romanzo, con riassunto, analisi e commento, per fornire idee chiare e non sottovalutare questa grandissima opera che ebbe ed ha ancora un grandissimo successo, riscuotendo il favore di tantissimi lettori! Fitzgerald lavorò all’opera per nove anni e anche dopo la sua pubblicazione continuò a rielaborarne diverse versioni. Essa è indubbiamente l’opera alla quale lo scrittore dedicò più tempo.

Tenera è la notte: riassunto

Tenera è la notte ci fornisce un quadro acuto e spregiudicato della  società elegante americana che invase l’Europa nel decennio successivo alla prima guerra mondiale, conosciuto come “l’epoca del jazz”. Il romanzo è popolato di queste figure di americani ricchi, spregiudicati con comportamenti a volte grotteschi. E anche chi tra loro è dotato di grande e forte intelligenza vede tutto il suo presente e il suo avvenire essere corrotto dalla mancanza di morale. Al centro del romanzo lo psichiatra Dick Diver e la moglie Nicole Warren, nonché sua ex paziente con alle spalle una famiglia molto ricca, ma allo stesso tempo molto, ma molto arrogante.  Il lavoro di Dick è condizionato da questa ricchezza e dalla malattia della moglie. L’incontro con un’attrice, Rosemary Hoyt, sembra sbocciare in un amore, che può portare ad un tradimento nei confronti della moglie, ma egli all’inizio rifiuta la bella attrice perché è consapevole dell’importanza che consiste nel rimanere accanto a Nicole. La loro vita si svolge soprattutto in Francia, specie sulla Costa Azzurra, dove sono circondati dal lusso e da amici americani molto simili a loro. Dick inizia a bere e deve lasciare anche la gestione della clinica che nel frattempo ha aperto con il suo amico nonché socio Franz. Nicole sembra sprofondare in una  forte depressione dovuta all’alcolismo, rinasce e riesce ed uscire finalmente dalla malattia che si porta dietro da anni, prima ancora del matrimonio. Il rapporto che nasce fra Nicole e un amico, Tommy Barban, la fa sentire rinata fino al punto di voler lasciare Dick. Nicole alla fine decide di sposare Tommy e Dick non si oppone. L’ultimo capitolo ci mette al corrente della nuova esistenza di Dick: fa il medico in una cittadina della provincia americana.

Se hai bisogno di altri riassunti leggi qui:

Tenera è la  notte: analisi e commento

Giovane coppia di coniugi americani residenti in Costa Azzurra, i protagonisti costituiscono il polo d’attrazione di una compagnia ricca, svolgendo una vita del tutto mondana, che rispecchia integralmente tutto ciò che di alternativo poteva caratterizzare la vita degli anni Venti. Tutto brilla di una luce intensa e falsa, elemento che fuoriesce nella superficialità dei dialoghi.  L’inizio del romanzo sembra concentrarsi sull’educazione sentimentale di Rosemary, donna hollywoodiana in vacanza che resta ammaliata dal fascino dei Diver in generale e di Dick in particolare. L’infatuazione, per quanto priva di profondo significato, segna in qualche modo la fine del rapporto tra i due protagonisti. Lo stile nella prima parte è nebuloso e la narrazione procede lenta, tra allegorie, episodi staccati dal resto della trama e flussi di coscienza. La rivelazione più importante e allo stesso tempo compromettente per il finale del romanzo arriva nella seconda parte dove si parla di traumi, schizofrenia  e alcolismo. A questo punto si capisce che il fulcro del romanzo è un grumo di dolore a cui lo scrittore si accosta cautamente, per gradi, e forse anche con un certo pudore, rivelando molto di sé e del suo travagliato rapporto con la moglie affetta da una grave instabilità mentale.

Potrebbe interessarti: Riassunto Il grande Gatsby