Test Invalsi 2018: errore nella Prova della Primaria

Le Prove Invalsi (sappiamo bene) generano ogni anno infinite polemiche: si tratta di test non obiettivi, spesso non attinenti ai programmi scolastici affrontati, ma soprattutto fanno emergere un divario tra Nord e Sud non indifferente. Quest’anno, oltre a queste motivazioni di tutto rispetto, si aggiunge anche una bella gaffe segnalata da Unicobas: pare infatti che nella Prova Invalsi di Quinta Elementare sia stato commesso un errore abbastanza grave, non da parte degli studenti, bensì da parte di chi ha preparato le domande.

Test Invalsi Quinta Elementare: l’errore grossolano

La domanda incriminata confonde, in pratica, due località ben distinte, Anzio e Azio. Il quesito recita così: “Osserva la seguente linea del tempo che ti fornisce informazioni riguardo al regno di Clepatra”. Nella linea del tempo figurano gli anni salienti del regno di Cleopatra, tra cui il 31 a.C., anno in cui la regina, insieme ad Antonio, fu sconfitta da Ottaviano nella battaglia di Azio. Chi però ha elaborato la traccia ha scritto “Anzio” al posto di “Azio”, confondendo la cittadina laziale Anzio con l’antico promontorio della Grecia occidentale nell’Acarnania nord-occidentale.

Errore Invalsi Primaria 2018: i commenti dal web

Non sono mancati di certo i commenti ironici sui social. Unicobas ha definito le prove “Invalsicomio”, ironizzando sul fatto che chi ha scritto la domanda su Cleopatra probabilmente gira per il Ministero con il cappello di Napoleone. L’Istituto Invalsi si è subito scusato, sostenendo che si tratta di un semplice refuso irrilevante ai fini della risposta. La domanda su Cleopatra non è la sola che ha provocato polemiche: si tratta del quesito Q10, in cui viene chiesto “Pensando al tuo futuro, quanto sono vere queste frasi”? Le risposte sono abbastanza sconcertanti, e molti si sono chiesti il senso di tale domanda:

  • Troverò un buon lavoro
  • Nella vita riuscirò a fare ciò che desidero
  • Riuscirò a comprare le cose che voglio
  • Avrò sempre abbastanza soldi per vivere
  • Raggiungerò il titolo di studio che voglio