Test ingresso Medicina 2017: il via tra proteste e le domande dello scorso anno

Il giorno atteso da mesi ormai è arrivato: ad inaugurare i test ingresso 2017 è il Test di Medicina, che oggi, 5 settembre, vede coinvolti circa 67mila candidati. Le aspiranti matricole alle Facoltà di Medicina e Odontoiatria si stanno cimentando nelle domande ufficiali del Miur, e sperano di totalizzare un punteggio che permetta loro di scalare la graduatoria e rientrare nei posti disponibili stabiliti dal Ministero. Intanto però le proteste riguardanti il numero chiuso non si placano, e c’è anche chi ha organizzato un flashmob per ricordare l’assurdità di questo tipo di selezioni. In ogni caso, l’accesso programmato esiste e va affrontato: scopriamo cosa sta succedendo nelle università italiane e nel frattempo diamo un’occhiata alle domande dello scorso anno, così da fare un eventuale confronto.

Consulta le soluzioni dopo la prova:

Test Medicina 2017: oggi la prova, ma le proteste non si fermano

Il libero accesso a tutte le Facoltà è ancora un’utopia, ma le maggiori associazioni studentesche e chiunque sia contro il numero chiuso non si abbattono. I posti disponibili a Medicina continuano a scendere, ma gli aspiranti camici bianchi aumentano: se l’anno scorso si è immatricolato un candidato su 6, quest’anno la possibilità è scesa a 1 candidato su 7. Di conseguenza, le contestazioni aumentano e, anche quest’anno, si prospettano ricorsi per denunciare irregolarità e violazioni dell’anonimato. Sono in tanti gli studenti che stamattina sono scesi in piazza a protestare: ad esempio, gli studenti di Link Coordinamento universitario hanno portato avanti la loro protesta a Roma, Napoli, Pisa, Siena travestendosi da panda per indicare proprio il fatto che i medici sono in via d’estinzione proprio come i panda. L’Unione degli Universitari invece, come ogni anno, si trova davanti al Ministero della Pubblica Istruzione, con lo scopo di abbattere definitivamente il numero chiuso e dunque si cancelli la legge 264/99. Ecco il video della protesta:

Test d'ingresso 2017 – flash mob al MIUR

Iniziano oggi i test d'ingresso alle facoltà a numero chiuso nazionale. Grazie alla recente sentenza del TAR sulla Statale di Milano, la crepa nel muro del numero chiuso si è allargata notevolmente. Questa sentenza potrà avere un #effettodomino in tutti gli atenei d'Italia. Da qui bisogna ripartire per abbattere definitivamente il numero chiuso. Si cancelli la legge 264/99 e si torni ad investire nell'università affinché l'accesso sia finalmente libero!Come ogni anno, prima di entrare in aula consultate la nostra guida al test (https://goo.gl/SNiKRR) e segnalateci tutte le irrregolarità ricontrate!#liberoaccesso #nonumerochiusohttp://bit.ly/2x5MAeT

Pubblicato da UDU – Unione degli Universitari su Martedì 5 settembre 2017

Test Medicina 2017: le domande dello scorso anno

Il test, come ormai saprete, è composto da 60 domande a risposta multipla da risolvere in 100 minuti. I quesiti dello scorso anno, ricordiamo, sono stati molto più semplici del previsto, e se in un primo momento tutto ciò è sembrato un colpo di fortuna, in realtà poi si è rivelato un dramma. Il punteggio minimo è salito alle stelle e chi si è immatricolato ha totalizzato un minimo di 62 punti circa. Ecco il pdf del 2016:

Test Medicina 2017: promemoria

Bene, per il momento è tutto, ma ricordate di tenere sotto controllo le nostre guide in quanto non è finita qui! Subito dopo la prova potrete controllare le soluzioni e farvi un’idea del punteggio ottenuto. Il 19 settembre, nella pagina personale su Universitaly, potrete visualizzare i risultati, mentre il 29 settembre avrete la possibilità di visualizzare il compito svolto. Infine, il 3 ottobre, uscirà la graduatoria unica nazionale e successivamente si procederà con gli scorrimenti. Per saperne di più tenete sempre a portata di mano i nostri articoli: