Test Specializzazione Medicina 2017: tutto sullo svolgimento

Ormai ci siamo: abbiamo la data ufficiale del Test di Medicina per le Scuole di Specializzazione che si svolgerà in tutta Italia il 28 novembre. Sappiamo che la prova subirà alcuni cambiamenti, come il numero delle domande, valutazione dei titoli, graduatoria, ma tutto sarà spiegato dettagliatamente nel bando ufficiale che verrà pubblicato dal Miur tra pochissimi giorni, il 29 settembre. Vi starete di certo allenando con le simulazioni e starete ripassando gli argomenti su cui verteranno i 140 quesiti ufficiali, ma una volta che uscirà il bando avrete la certezza di ciò che succederà il giorno della prova. Nel frattempo, noi proveremo a darvi alcune informazioni relative alla giornata del 28 novembre, in base a quello che è successo negli anni passati e al nuovo regolamento del Miur.

Specializzazioni Medicina 2017: come si svolge il test d’ingresso

Come abbiamo già anticipato, la prova si svolgerà in tutta Italia a fine novembre. Se non ci saranno variazioni nella modalità di somministrazione dei quesiti, i candidati dovranno svolgere il test al PC: i computer saranno privi di tastiera e non saranno connessi ad Internet. I ragazzi, una volta concluso il test, potranno consultare subito il punteggio ottenuto alla prova. Fino allo scorso anno il test era diviso in più giornate: la prima parte, comune a tutte le scuole, veniva svolta in un’unica data per tutti, mentre la seconda parte, riguardante le specifiche aree, si svolgeva in giorni diversi. Una volta che uscirà il bando sapremo se le due parti verranno somministrate nella stessa giornata oppure no.

Scuole Specializzazione Medicina 2017: le domande del test

I quesiti da quest’anno saranno 140: probabilmente ci sarà una prima parte di quesiti riguardante argomenti generali, mentre la seconda parte riguarderà argomenti specifici in base alle Scuole inserite tra le preferenze. Ovviamente, avremo notizie certe una volta che uscirà il bando, quindi ricordate di controllare questo articolo subito dopo la pubblicazione. Intanto, è certo che le risposte verranno valutate nel modo seguente:

  • 1 punto per ogni risposta esatta
  • -0,25 punti per ogni risposta sbagliata
  • 0 punti per ogni risposta non data

Ricordate che concorrerà alla valutazione finale anche il punteggio relativo ai titoli posseduti, che da quest’anno varrà un massimo di 7 punti e non 15 come accadeva precedentemente.

Specializzazioni Medicina 2017: gli argomenti delle domande

Le domande riguarderanno principalmente ciò che avete studiato nel corso degli anni universitari. Dando un’occhiata ai quesiti degli anni passati, conviene ripassare bene argomenti di epidemiologia e farmacologia, concentrandosi su effetti collaterali, controindicazioni e indicazioni. Inoltre, occorre allenarsi con i casi clinici, in modo da avere un approccio migliore e più veloce durante la prova.

Scopri anche: