Test Veterinaria 2018: guida, graduatorie e scorrimenti

Sogni di diventare un veterinario? Secondo il calendario del Miur sulle date dei test ingresso 2018 il test di veterinaria si svolgerà in tutta Italia il 5 settembre 2018. A parte la data, abbiamo ricevuto con grande anticipo notizie ufficiali relative al bando, quindi occorre iniziare ad allenarsi con le simulazioni, in modo da raggiungere un punteggio minimo sufficiente per essere ammessi in graduatoria. Sapete infatti che il percorso universitario di studi di Veterinaria è una facoltà ad accesso programmato. Per potervi accedere, dunque, è necessario superare il test ingresso di Veterinaria 2018, prova d’ingresso unica a livello nazionale, così come è prevista per il test di Medicina e il test di Architettura. Ciò significa che tutte le aspiranti matricole a veterinaria devono sostenere la prova nello stesso giorno e secondo le stesse modalità stabilite dal Miur. È il Ministero dell’Istruzione, infatti, che attraverso il bando stabilisce: procedure d’iscrizione, struttura e materie della prova, punteggi, date di pubblicazione dei risultati, funzionamento delle graduatorie e degli scorrimenti per i test d’ingresso alle facoltà a numero chiuso.

Se avete paura di perdervi qualche informazione, avete dubbi o avete bisogno di una mano, potete contare sul nostro aiuto! Noi vi aggiorneremo con tutte le novità sul test di veterinaria 2018 e vi forniremo indicazioni sul bando del Miur appena pubblicato, così come seguiremo in diretta tutto quello che riguarda la prova, fino alle graduatorie e scorrimenti.

test veterinaria 2017 guida

TEST VETERINARIA 2018: BANDO

Tutte le informazioni relative al test di Veterinaria sono contenute nel bando che il Miur dovrebbe pubblicare intorno alla fine di giugno. Nel bando relativo ai test d’ingresso alle facoltà ad accesso programmato trovate:

  • date del test di Veterinaria, già rese note con un decreto del Miur
  • modalità di iscrizione al test
  • posti disponibili
  • numero di domande, materie e cosa studiare
  • punteggi
  • date e funzionamento di graduatorie e scorrimenti.

Scopri di più:

TEST VETERINARIA 2018: DATE

Per quanto riguarda la data del test di Veterinaria 2018 scelta dal Ministero conosciamo il calendario ufficiale delle prove, pubblicato qualche mese fa. Sappiamo che il test d’ingresso si terrà il 5 settembre e, come da scaletta tradizionale, la prova di Veterinaria sarà la seconda tra i test d’ingresso a essere sostenuta, dopo il test di Medicina che fa da apripista.

TEST INGRESSO VETERINARIA 2018: COME ISCRIVERSI

Le modalità di iscrizione al test di Veterinaria sono disciplinate dal Miur nel bando: le iscrizioni alla prova avverranno tramite il sito Universitaly dal 2 luglio 2018 alle ore 15.00 del 24 luglio 2018. In questa fase, i candidati dovranno anche indicare le preferenze, cioè un elenco di atenei in cui vorrebbero frequentare Veterinaria. Successivamente, sarà necessario perfezionare l’iscrizione pagando un contributo per la partecipazione al test entro entro il 27 luglio 2018: ogni studente dovrà versare la quota all’università da lui/lei indicata come prima scelta, presso cui svolgerà il test di Veterinaria. Ecco la guida: Test veterinaria 2018: come iscriversi

TEST VETERINARIA 2018: POSTI DISPONIBILI

È il Miur a stabilire quanti posti sono disponibili per l’anno accademico 2018-2019 a Veterinaria e come questi sono ripartiti tra le singole università. Nel 2016 i posti disponibili a Veterinaria sono stati 655 e così anche l’anno scorso. Ecco cosa sapere: Test Veterinaria 2018: posti disponibili

DOMANDE TEST VETERINARIA 2018

Il test di Veterinaria 2018 sarà composto da 60 domande così suddivise:

  • 20 quesiti di logica
  • 2 quesiti di cultura generale
  • 16 quesiti di biologia
  • 16 quesiti di chimica
  • 6 quesiti di fisica e matematica

La prova, a scelta multipla tra 5 opzioni di risposta, durerà 100 minuti. Ogni risposta esatta vale 1,5 punti, ogni risposta non data 0 punti, ogni risposta sbagliata -0,4 punti.

TEST VETERINARIA 2018: COSA STUDIARE

Per arrivare preparati al test di veterinaria, sarà necessario ripassare bene i programmi ministeriali di biologia, chimica, fisica e matematica. Diversa preparazione richiedono i quesiti di logica e cultura generale, per cui bisogna allenarsi con diversi tipi di quesiti, in modo da velocizzarsi e acquisire scioltezza nei ragionamenti logici e matematici.

Ecco gli argomenti: Test Veterinaria 2018: cosa studiare

SIMULAZIONI TEST INGRESSO VETERINARIA

Non solo teoria: oltre a ripassare i programmi ministeriali, è fondamentale arrivare al test d’ingresso preparati per sostenere quel tipo di prova. Per fare questo, occorre esercitarsi con le simulazioni e le prove degli anni precedenti. Ecco tutte le simulazioni con cui iniziare già allenarsi in vista del test di Veterinaria 2018: Simulazioni test ingresso Veterinaria

TEST INGRESSO VETERINARIA 2018: GRADUATORIE E SCORRIMENTI

Dato che il test di Veterinaria è unico per tutte le aspiranti matricole che vogliono iscriversi a un ateneo pubblico italiano, anche la graduatoria sarà solo una a livello nazionale, e verrà pubblicata il 2 ottobre sul sito Universitaly. Con la pubblicazione della graduatoria, gli aspiranti veterinari “assegnati” (che hanno ottenuto un posto nella facoltà di loro prima scelta) potranno immatricolarsi, mentre i “prenotati” potranno decidere se immatricolarsi nell’università a loro assegnata o aspettare gli scorrimenti. Gli idonei, cioè coloro che hanno totalizzato almeno 20 punti ma non hanno ottenuto uno dei posti disponibili, potranno attendere gli scorrimenti della graduatoria, il primo dei quali avverrà il 10 ottobre.

TEST VETERINARIA 2018: SOLUZIONI E RISULTATI

Nella stessa giornata in cui si svolgerà il test di Veterinaria, il Miur pubblicherà le soluzioni, ovvero le risposte esatte alle domande contenute nella prova. In questo modo i candidati potranno più o meno capire quale punteggio hanno ottenuto, in vista dei primi risultati che saranno pubblicati sulla pagina privata dei candidati su Universitaly il 19 settembre. Gli studenti che otterranno meno di 20 punti non potranno entrare in graduatoria. Successivamente, il 28 settembre, i candidati potranno consultare il proprio compito nella pagina personale di Universitaly.

Scopri di più:

Non perderti: