Tototema Prima Prova Maturità 2018: cosa c’è da aspettarsi?

Pronti ad affrontare la Maturità 2018? Siete dilaniati dalla paura? Per ritrovare la calma può essere utile iniziare a capire quali potrebbero essere le possibili tracce della prima prova 2018 (gli autori che vi attendono al varco) in modo da segnarle e approfondirle senza trovarsi a giugno ad andare alla ricerca matta e disperata degli argomenti da tototema.

Non solo autori, anche attualità: Tototema Prima Prova Maturità 2018: gli argomenti di attualità  e anniversari: Tototema Prima Prova Maturità 2018: gli Anniversari

Tototema Prima Prova Maturità 2018: gli autori più gettonati

La maturità 2018 si sta avvicinando ed è importante capire quali possano essere gli autori scelti per la prima prova. Ecco di seguito una lista che vi potrà aiutare nel ripasso:

  • Luigi Pirandello: non compare dal 2003. Che il Ministero colga questa occasione per proporcelo come saggio breve/articolo di giornale artistico-letterario o come autore dell’analisi del testo della prima prova 2018? Questa è senz’altro una possibilità.
  • Dario Fo: scomparso lo scorso anno, nel 1997 vinceva il premio Nobel per la Letteratura, uno dei pochi italiani a ricevere un tale riconoscimento. Uno dei testi sarà, dunque, dedicato al suo talento?
  • Giacomo Leopardi: grande assente degli scorsi anni, il brillante poeta di Recanati potrebbe essere una valida opzione per la prova dell’Analisi del Testo. Vi suggeriamo, pertanto, di rivedere le sue opere più importanti.
  • Umberto Saba: potrebbe essere la scelta del Miur, considerando che nel 2018 ricorre il 60° della sua morte.
  • Gabriele D’Annunzio: anche D’Annunzio è sicuramente tra i più attesi considerando che da anni non esce tra le prime prove della maturità, per cui un ripasso generale potrebbe rendersi necessario.
  • Giovanni Pascoli: uno dei più importanti poeti della letteratura italiana, mai apparso finora alla Maturità.
  • Leonardo Sciascia: molto quotato visto che non è mai uscito alla prima prova.
  • Salvatore Quasimodo: ricorrono i 50 anni dalla sua morte, potrebbe essere un motivo per essere scelto come autore di prima prova.

MATURITÀ 2018: TUTTO SULLE PROVE

Vuoi tenerti sempre aggiornato sulle news della maturità? Consulta le nostre risorse:

Leggi anche: